L’ Associazione

Chi siamo

L’Auser è un’associazione nazionale nata nel 1989 come associazione di volontariato per iniziativa dello Spi – Cgil . Fa parte di una rete con sede legale a Roma e conta circa 300.000 soci, con oltre 1500 sedi in tutta l’Italia. La sua organizzazione si struttura su tre livelli: Auser nazionale Aps Onlus, Auser regionale, Auser provinciale o territoriale L’Auser, associazione per l’autogestione dei servizi e la solidarietà, è un’organizzazione di persone aperta a cittadini di tutte le età e culture. E’ associazione senza fini di lucro che a Ravenna si costituisce come organizzazione di volontariato in rispetto della L. 266/1991, il 20 Novembre 1991, quando nasce con la denominazione Centro Auser Ravenna.

Il Volontariato

Auser volontariato fa parte della “Federazione Regionale delle Associazioni Auser di Volontariato”. È iscritta nel registro regionale del volontariato ai sensi dell’art. 6 della L. 11/08/1991 n° 266 e della L. R. 31/05/1993 n° 26, con codice n° 800, ha la qualifica di Onlus. Per lo svolgimento delle proprie attività si avvale delle prestazioni volontarie e gratuite dei propri aderenti. In questi anni Auser, seguendo la propria missione, ha sviluppato al suo interno capacità professionali e di relazione in vista di una sempre maggiore efficienza ed efficacia delle attività e dei loro risultati. Tale professionalità si esplica nella lettura dei bisogni del territorio in cui agisce, così da essere un partner utile alla Pubblica amministrazione ed alle Asp di competenza nell’offrire le risposte più appropriate.

La missione

Il tema che si affaccia con gravità all’attenzione dell’associazione è quello legato alla crisi del welfare che si riferisce non più solo alle situazioni socialmente fragili, ma anche a molte di quelle finora coperte dal sistema socio-sanitario. L’identità di Auser si esplica nell’impegno a tutelare i diritti delle fasce più deboli della popolazione, costruendo reti di sostegno alle persone in situazione di fragilità; nel promuovere l’invecchiamento attivo, nel contrastare l’esclusione sociale facilitando le relazioni tra le persone di ogni fascia d’età. Auser è impegnata nel diffondere la cultura e la pratica della solidarietà e della partecipazione svolgendo attività di aiuto alla persona e attività di pubblica utilità. L’associazione valorizza le persone, in particolare gli anziani, la loro esperienza, la loro capacità nella gestione di progetti, attività e servizi. Tra le priorità di Auser vi è anche il rafforzamento dell’interrelazione tra cittadinanza, associazione e pubblica amministrazione così da facilitare l’emergere dei bisogni insoddisfatti, migliorando il sistema integrato di accompagnamento sociale, per garantire maggiormente il diritto alla mobilità delle fasce più deboli della popolazione. È fondamentale la partecipazione di Auser ai Tavoli di concertazione dei servizi sul territorio poiché l’associazione è in grado di cogliere i bisogni non espressi e tradurli in azioni concrete ed in risposte adeguate per i cittadini cercando la risposta al proprio interno, ma anche facendo rete con le altre figure presenti sul territorio che condividono gli stessi obiettivi. E’ fondamentale che esista una partecipazione ai valori di Auser da parte di tutti i soci, siano essi volontari attivi, iscritti ai centri sociali o siano semplicemente sostenitori dell’associazione; così come altrettanto necessaria è pure la condivisione della nostra missione da parte di tutti i tipi di stakeholder che entrano in relazione con Auser. L’associazione vuole migliorarsi creando innovazioni, elevando l’obiettivo qualitativo attraverso il confronto sistematico al proprio interno e con le Istituzioni e deve procedere ad una formazione costante dei propri volontari. È necessario possedere una capacità critica nei propri confronti e verso l’esterno, verificare costantemente le tesi che si portano avanti per garantire un’attività di volontariato che non si discosti mai dai valori di Auser e dal proprio ruolo di organizzazione di volontariato, all’interno del territorio.

I propositi

Auser vuole lavorare per permettere ad un numero sempre maggiore di persone sole o svantaggiate di vivere con serenità la propria condizione creando attorno ad esse una rete di solidarietà e di sostegno sempre più consistente. Auser intende sviluppare maggiormente i rapporti di solidarietà e di scambio con le generazioni più giovani, a cominciare dalle scuole. Gli obiettivi di Auser devono esplicarsi sui seguenti versanti: • Formazione a tutti i livelli. • Progettazione innovativa • Creazione di una rete con soggetti che condividano obiettivi affini, per una risposta capillare ai bisogni della popolazione. • Sviluppo della comunicazione interna ed esterna. • Inserimento, eventualmente nel proprio organico, di figure volontarie che possano apportare nuove competenze. In tal modo si possono maggiormente qualificare le attività e potenziare le nostre idee anche attraverso una revisione dell’organizzazione e la nomina di precisi referenti per aree di interventi.

Le politiche

  • L’invecchiamento attivo
  • Il filo d’argento
  • I piani di zona
  • La sussidiarietà

Auser nello svolgimento delle proprie attività si prefigge lo scopo specifico di valorizzare l’esperienza delle persone di tutte le età ed etnie e in particolare degli anziani come risorsa per la società. L’associazione, nella sede dell’ultimo Congresso 2013, propone una nuova idea di vecchiaia considerandola come percorso nell’arco della propria vita con pari dignità rispetto ai precedenti. Questo comporta il porre al centro dell’azione sociale l’anziano come “persona attiva”. Nel nostro Paese la salute della popolazione anziana viene frequentemente presa in considerazione in chiave prevalentemente di carico socio-assistenziale, mentre non vengono ancora sufficientemente valorizzati il patrimonio e la ricchezza apportate alla società in termini sia di tesoro di esperienze, sia di supporto essenziale per la comunità.