Cooperazione internazionale

Sono diversi i progetti internazionali che si sono susseguiti negli anni e moltissimi sono quelli che stanno per prendere il volo.

 

RAVENNA

Per il Saharawi: nel 2007 prende il via un progetto per la formazione professionale dei giovani Saharawi che nel 2008 diventa “Ristrutturiamo insieme la scuola elementare di Dakla” e nel 2010 “Educazione ed integrazione scolastica e multiculturale nel campo di Dakla”. Nel 2016 12 bambini provenienti da tutta la regione del Sahara Ocidentale e dai campi profughi del Saharawi sono stati accolti e ospitati per 10 giorni, a conclusione del periodo che hanno trascorso in italia grazie alla “Campagna nazionale di accoglienza di bambini saharawi”. Svago e vacanza, ma anche attività educative e percorsi di screening sanitario con accertamenti e cure mediche primarie. I bambini sono stati ospitati presso il centro sportivo dell’A.S.D. Calcio di Lido Adriano, predisposto accuratamente per l’accoglienza grazie al supporto, oltre che di Auser Ravenna e Centro Culturale “L’altra faccia della medaglia, delle associazioni kabara Lagdaf di Modena, Volontari Protezione Civile R.C. Mistral, Caritas e Comitato cittadino antigroga.

Le Pigotte di Unicef: dalla nascita del gruppo “Ric…amando con Auser“, nel 2012, le volontarie si sono adoperate confezionando, ogni anno, per il periodo natalizio, le bambole che Unicef vende nelle piazze per salvare la vita di molti bambini nel mondo.

Per Lourène: in collaborazione con l’associazione “Amici di Lourène”, i volontari di Ravenna e di Lido Adriano si sono adoperati per raccogliere fondi destinati a costruire prima un’aula scolastica e successivamente una recinzione per impedire agli animali da pascolo di entrare nella scuola di Lourène, un piccolo villaggio nella regione di Podor, in Senegal. La seconda somma è stata consegnata direttamente da una delegazione composta da rappresentanti delle due associazioni che, nel corso del viaggio, hanno preso contatti per ulteriori progetti internazionali.

Adozione a distanza: il viaggio verso Lourène è stato anche l’occasione per adottare a distanza Mohammed, un bimbo abbandonato, a pochi giorni di vita, in una macchina, successivmente affidato dalla polizia ad una donna straordinaria che se ne occupa senza nessun tipo di sostegno esterno, grazie ad un contributo bimestrale di 50 euro che saranno garantiti per i primi 10 anni di vita del bimbo.

Per informazioni Sede Centrale Auser Ravenna, in Via Oriani, 44 (c/o Casa del Volontariato) – Tel. 0544 25 1970 – segreteria@auserravenna.it.

 

LIDO ADRIANOAccoglienza e presa in carico per 10 giorni, dei 12 bambini provenienti dalla regione del Sahara Occidentale e dai campi profughi del Saharawi a conclusione del loro soggiorno italiano nell’ambito della campagna nazionale di accoglienza di bambini saharawi. I volontari si sono occupati di preparare i pasti per il piccolo gruppo e hanno collaborato alla gestione delle attività ludiche ed educative a cui hanno partecipato durante il loro soggiorno. LEGGI L’ARTICOLO

LUGODa qualche anno il Circolo sovvenziona l’associazione trevisana “Amici di Padre Aldo“, che si occupa della Missione Morijo, in Kenia, promuovendo adozioni scolastiche a distanza, come quella del pastorello adottato dal circolo lughese, che frequenta la scuola serale presso la missione. Nel 2015 parte della donazione è stata destinata al “Progetto Caroline”, ragazza madre con quattro figli e otto fratelli che, dopo la morte della madre, dipendono totalmente da lei. Per informazioni Circolo Volontariato di Lugo in Via Manfredi, 42 – Tel. 0545 913020

SAVARNA –Da diversi anni i volontari del Centro Sociale “La Pioppa” portano avanti due adozioni a distanza. Per informazioni Centro Sociale “La Pioppa” di Savarna, in Via dei Martiri, 18 – Tel. 0544 532536, martedì, giovedì, sabato e domenica, pomeriggio e sera.