Nel Senio della memoria torna con l’immaginazione

Quando l’immaginazione aggiunge viva il 25 aprile

Quest’anno cammineremo con l’immaginazione, che è la cosa più concreta che esista e che non si fa spegnere dalle dittature.

Noi ci siamo, in festa a casa nostra, con la diciasettesima edizione di “Nel Senio della memoria”.  Un palco di 18 chilometri di fiume, che ricorda tutto.

Potremo anche mangiare alle 13, se prenotate a www.akamigusto.it riceverete a casa i piatti. E ci saranno i cinque appuntamenti:

ore 9 a Cotignola con Andrea insieme a i genitori, Maria Pia Timo e Roberto Pozzi, ore 10 ad Alfosine Radis –  ore 11 a Lugo, Vincenzo Vallicelli, ore 12 a Borgo Pignatta, Mauro Lamantia ore 14.30 a Fusignano Ivano Marescottiore ore 15 tutti nei cortili o dalle finestre a cantare Bella Ciao.

Chiuderemo la nostra festa alle 18 con una conversazione su: “Ha ancora senso parlare di Liberazione dopo 75 anni?”
Una diretta sulla nostra pagina Facebook @nelseniodellamemoria, che ce la immaginiamo a Rossetta, la frazione Terra di Nessuno, condotta da Samuele Staffa di Sette Sere con Pietro del Soldà di Radio Tre, Emilio Dalmonte da Bruxelles, Lorenzo Tugnoli da Beirut, insieme ai nostri concittadini della camminata del Senio della Bassa Romagna:  Valentina Giunta (Anpi di Bagnacavallo), Anna Ghetti Anpi Fusignano, Lorenza Pirazzoli assessore del Comune di Fusignano, Mario Baldini Primola.

Tutti gli appuntamenti resteranno sulla pagina  Facebook @nelseniodellamemoria anche nei giorni successivi. Chi non ha Facebook può rivolgersi al sito di Primola dove trova tutti i dettagli.

www.primolacotignola.it

 


nessun commento a "Nel Senio della memoria torna con l'immaginazione"

    vuoi scrivere un commento?