News nazionali – 2 dicembre 2020

“Volontariato, insieme possiamo”. Dall’emergenza alle sfide del futuro
Il 5 dicembre Forum Terzo Settore, CSVnet e Caritas Italiana celebrano la 35^ Giornata internazionale indetta dall’Onu con una staffetta di volontari
Decine di volontari da tutta Italia si alterneranno in una staffetta per raccontare la propria esperienza. Uomini e donne che in questi mesi, negli ambiti più diversi, hanno donato il loro tempo per rimanere accanto alle persone più fragili e per rispondere ai bisogni emergenti delle comunità. Dal loro impegno, in questa epoca di grande sofferenza, hanno anche tratto nuove idee per il “volontariato del futuro”.
Sono i protagonisti dell’evento on line organizzato da Forum Nazionale del Terzo Settore, CSVnet e Caritas Italiana per sabato 5 dicembre, 35^ Giornata internazionale del volontariato. L’incontro si svolge dalle 10 alle 13 in diretta Facebook ed ha un duplice obiettivo: restituire, seppure in piccola parte, l’intensità delle emozioni vissute dai volontari in un anno del tutto particolare come il 2020 e avviare, attraverso le loro riflessioni, un nuovo percorso culturale sull’impegno sociale gratuito in Italia. Un’iniziativa che gli organizzatori intendono come “costituente”, aperta al contributo di tutti e che percorrerà l’intero anno.
“Volontariato, insieme possiamo” è il titolo della mattinata che riprende lo slogan “Together we can through vounteering” lanciato dall’Onu per questa edizione e dedicato al ruolo dei volontari di tutto il mondo durante la pandemia. Il programma si aprirà con gli interventi di Claudia Fiaschi (portavoce del Forum), Stefano Tabò (presidente di CSVnet) e don Andrea La Regina (responsabile macro progetti di Caritas Italiana). Le testimonianze dei volontari saranno divise in tre blocchi, intervallati dagli interventi di Luca Gori (Università S. Anna di Pisa), Paolo Pezzana (Università Cattolica di Milano) e Andrea Volterrani (Università Tor Vergata di Roma). La conduzione è affidata a Elisabetta Soglio, caporedattrice di “Buone notizie, inserto settimanale del Corriere della Sera, e a Stefano Arduini, direttore di Vita.
Per info: www.csvnet.it  www.forumterzosettore.it

Auser Nazionale è su Telegram. Tutte le informazioni a portata di smartphone
Un modo semplice e veloce per rimanere aggiornati su tutte le novità del mondo Auser direttamente dal tuo smartphone. Auser Nazionale ha aperto un canale sull’applicazione di messaggistica istantanea Telegram, disponibile gratuitamente su Apple Store e su Play Store.
Con il nuovo strumento sarà possibile ricevere notizie, informazioni e aggiornamenti in maniera semplice e diretta.
Basta scaricare l’applicazione di Telegram e unirti al canale cliccando sul link t.me/ausernazionale

Vecchi, soli e felici? L’isolamento da pandemia e la necessità della relazione. Webinar il 4 dicembre
Il Covid-19 ci ha posto nuovi interrogativi in relazione a problemi esistenti da molti, troppi anni; in particolare, il tema dell’anziano (che ancora adesso viene spesso rappresentato come qualcuno che può restare chiuso in casa per mesi senza problemi, basta che gli portino la spesa a domicilio, o peggio come cittadino sacrificabile perché non produttivo a livello economico) è emerso con forza.
È lecito pensare (o far pensare all’opinione pubblica) che si possa essere vecchi, soli e felici? “La domanda è provocatoria – dice Matilde Leonardi, Direttore U.O.C. Neurologia e Salute Pubblica presso la Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta – perché sappiamo perfettamente quanto la relazione sia necessaria per la salute psicofisica della persona; è la solitudine che emerge dalla pandemia l’urgenza primaria di cui dovremo occuparci negli anni a venire, una volta finita l’emergenza sanitaria. Il Covid-19 ha portato due pandemie: una è la malattia, l’altra è la solitudine e ci sono risposte possibili a entrambe. Probabilmente troveremo presto un vaccino contro il virus, non sono sicura che troveremo un vaccino contro la solitudine se non ci lavoreremo altrettanto seriamente”.  Riflessioni come questa caratterizzeranno il webinar organizzato il 4 dicembre 2020 da Auser Regionale Lombardia e dalla Fondazione I.R.C.C.S. Istituto Neurologico Carlo Besta, nell’ambito del progetto di ricerca “Tapas in Aging”.
Il progetto biennale “Tapas in Aging”, finanziato da Fondazione Cariplo e attivo fino ad aprile 2021, studia (secondo il modello bio-psico-sociale) l’impatto che spazio, tempo, ambiente e relazioni sociali hanno sul benessere psicofisico della persona anziana e sul processo di invecchiamento.
Il Webinar si terrà il 4 dicembre sulla piattaforma Zoom
https://zoom.us/j/4107076069  meeting ID 4107076069
password 0412.
Per info: Auser Lombardia

Invecchiare in una società connessa, evento conclusivo della ricerca
Sabato 5 dicembre 2020 – dalle 09,00 alle 11,00 – Evento conclusivo della ricerca “Aging in a networked society”  invecchiare in  una società connessa,  realizzato con l’Università Bicocca di Milano. All’evento conclusivo verranno presentati i dati agli studenti dell’Istituto Porta di Monza. Parteciperanno, la Preside dell’Istituto Porta, i ricercatori dell’Università Dott.ssa Emanuela Sala e Dott. Alessandro Coliandro, oltre alla Presidenza di Auser Monza Brianza e la Presidenza di Auser Lombardia.
La presentazione avverrà sulla piattaforma Cisco Webex, password da inserire “auser”

Bolzano, svolta positiva sui contributi della Provincia alle associazioni di volontariato
Svolta positiva sull’improvvido taglio dal 15 al 20% preannunciato dalla Provincia per i contributi sulla gestione ordinaria delle associazioni di volontariato che si dedicano agli anziani.  Al termine dell’incontro promosso dall’assessora provinciale alle politiche sociali Waltraud Deeg infatti – presenti i funzionari della Provincia e i presidenti delle associazioni interessate – è stato chiarito che non verranno praticati tagli di sorta sui contributi per la gestione ordinaria pari al 40% della spesa massima che è già stata approvata dalla giunta provinciale, a patto, come è sempre avvenuto, che i soggetti interessati riescano a rendicontare completamente le spese sostenute entro i termini di legge. Gran sospiro di sollievo insomma per le associazioni di volontariato che già avevano inserito peraltro nei loro bilanci di previsione la voce relativa alla solita contribuzione provinciale e che si sarebbero ritrovate a fronteggiare pesanti difficoltà finanziarie che avrebbero messo anche a rischio il proseguimento del loro impegno in favore degli anziani. Proprio in una stagione nella quale sono proprio le fasce più deboli della società a pagare le conseguenze della pandemia da Covid-19. Archiviato, come ha assicurato l’assessora Deeg, questo “scivolone” burocratico resta invece quanto mai aperta la partita per i fondi relativi al prossimo anno considerato che in giunta provinciale già si stanno profilando dei drastici tagli proprio al comparto sociale destinati a mettere a serio rischio non solo il sostegno alle associazioni di volontariato, ma anche quelli per le famiglie e gli anziani in difficoltà. La mobilitazione prosegue.

Sesto Fiorentino (FI), spesa a domicilio per persone anziane e immunodepresse
Anche in questo secondo periodo di restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, l’Auser di Sesto Fiorentino, in collaborazione con diverse associazioni di volontariato del territorio, prosegue con il servizio di consegna della spesa a domicilio per persone anziane e immunodepresse. Chi rientrasse fra i destinatari dell’iniziativa e non avesse familiari o persone in grado di aiutarlo può contattare il numero 055 0515 463 per concordare la consegna dei prodotti di prima necessità oppure per il ritiro di medicinali nelle varie farmacie del territorio.
I volontari sono a disposizione il lunedì e il giovedì dalle 9 alle 12.30 per la prenotazione del servizio, le consegne a domicilio saranno effettuate martedì e venerdì mattina.
Fonte: La Nazione

La Spezia, cresce il trasporto sociale
L’Auser della Spezia ha attivato i propri servizi di trasporto sociale anche nei comuni di Riccò del Golfo, Beverino e Pignone.
Grazie al contributo di nuovi e giovani volontari è stato possibile per Auser ampliare l’ambito territoriale del proprio servizio di trasporto protetto di persone anziane rivolto a chi deve raggiungere ospedali, ambulatori, centri medici o che abbiano altre esigenze di spostamento primarie.
Auser ha adattato i propri mezzi dotandoli dei presidi di protezione e dei dispositivi di separazione per un trasporto in sicurezza delle persone anziane. Sarà funzionante negli stessi comuni anche il servizio di soccorso domiciliare per la consegna di farmaci, spese, bene di prima necessità al domicilio delle persone anziane.
Per informazioni e prenotazioni del servizio è possibile telefonare alla sede provinciale di via Parma 24 al numero 0187 513108 oppure al numero verde di Filo d’Argento Auser 800995988.
Fonte: Gazzetta della Spezia e Provincia

Empoli (FI), il 12 dicembre premiazione in remoto del Concorso Letterario
La premiazione dell’Ottavo Premio Letterario Leonardo di racconti e poesie dal tema quest’anno “La terra. La nostra grande casa. Distruggerla o amarla”, sarà organizzato in remoto con la comunicazione dei vincitori sabato 12 dicembre alle ore 15,30. Il Circolo Culturale La Piazza di Auser  Vinci , che da ben 8 anni promuove il premio Letterario Leonardo, concorso riservato  a due categorie di persone, alunni della scuola media inferiore ed alunni della scuola media superiore ed  adulti, si inserisce nel quadro delle iniziative  Culturali promosse da Auser Territoriale  Empolese V/Elsa. L’impegno del Circolo Culturale “La Piazza”  contribuisce a sviluppare anche nel comune di Vinci iniziative a sfondo sociale, alla valorizzazione dei cittadini  e del territorio con presenza costante e qualificata.  La Premiazione come ogni anno, doveva essere fatta il 2 giugno 2020 , ma  a causa delle misure anti covid fu  spostata al 12 dicembre 2020 .
Per info: auserterritorialeempoli@gmail.com

Inizia a Molfetta (BA) il progetto “Colto e mangiato”: gli anziani insegnano ai giovani a coltivare l’orto
Al via il progetto intergenerazionale “Colto e Mangiato”, proposto al Comune dall’Auser di Molfetta, che vedrà la realizzazione e la gestione di un orto sociale da parte di anziani, con il coinvolgimento di studenti del territorio, volontari del Corpo Europeo di Solidarietà e giovani che desiderino approcciarsi alle tecniche orticole ed agronomiche. L’obiettivo del progetto, della durata di un anno, è quello di promuovere momenti di aggregazione all’aperto in piena sicurezza, attraverso scambi intergenerazionali tra giovani ed anziani, aperti al confronto, all’incontro e al dialogo al fine di trasferire le esperienze degli anziani e migliorare la qualità della vita di entrambe le generazioni, soprattutto in questo particolare periodo storico che stiamo vivendo.
A seconda della stagionalità le socie Auser utilizzeranno i prodotti dell’orto per preparare ricette tipiche del territorio al fine di trasmettere ai giovani anche il patrimonio culturale e gastronomico della  città. Sono previsti, a seconda dell’andamento stagionale, incontri settimanali e bisettimanali in campo, nonché percorsi di apprendimento delle basi agronomiche, che si svolgeranno, almeno in questo primo periodo per motivi legati alla pandemia, in modalità on-line, attraverso video tutorial a cura dell’esperta Agronoma Dott.ssa Francesca Petruzzella. I video saranno caricati e resi disponibili sul canale youtube del Comune di Molfetta.
Per ulteriori informazioni: coltoemangiatomolfetta@gmail.com
Fonte: molfettaviva.it

Imperia, un aiuto concreto alle famiglie in difficoltà
Laigueglia, Pietra e Toirano mettono in campo nuovi aiuti a sostegno delle famiglie bisognose. A Pietra è nuovamente attivo il servizio di consegna spesa e farmaci a domicilio promosso dal Comune e dalla polizia Locale, in collaborazione con numerose organizzazioni di volontariato fra le quali Auser. Operativo dal lunedì al venerdì, il servizio si può chiedere telefonando allo 019-62931530 dalle 9 alle 11.
Fonte: La Stampa

Sacile (PN): “Unione fa la spesa” e Telefono Amico, i progetti targati Auser
“L’unione fa la spesa” e “Telefono amico”: sono i progetti targati Auser che fanno girare il motore della solidarietà per le persone in difficoltà.
«L’unione fa la spesa è il progetto in tandem con Coop Alleanza 3.0 – dice Roberto Marchiò presidente Auser –. Consiste nella consegna gratuita a domicilio di alimenti, parafarmaci e farmaci da banco di prima necessità che si possono acquistare nei punti salute alla Coop».  L’Auser ha il compito di individuare i confini territoriali per intervenire, poi prende i contatti per organizzare il servizio di consegna delle borse spesa che sono orientati ai negozi Coop e suonare i campanelli, porta a porta. «Avremo un’auto dedicata a questo servizio – dicono nella Casa del volontariato – e una squadra Auser in prima linea, a partire da gennaio 2021. Non basta: il progetto telefono amico si pone l’obiettivo di fare compagnia a distanza alle persone che soffrono di solitudine”. Una telefonata ha il valore di una chiacchierata che scalda il cuore e riempie di ottimismo gli anziani e anche gli ammalati in quarantena.
«Il centralino di telefono amico dell’Auser farà base nella sede sociale in via Ettoreo, nella Casa del Volontariato – precisa Marchiò –. Facciamo un appello alle persone di buona volontà perché si facciano avanti e offrano il loro tempo alle persone che sono in difficoltà».
L’emergenza sanitaria Covid-19 ha rallentato i servizi di accompagnamento dell’Auser, ma i volontari  non si fermano: a Sacile sono 51 con 476 iscritti e si attivano con vetture private e dell’associazione.
I contatti ai numeri telefonici per prenotare il servizio sono 0434 735060 e 320 3022680.
Nel 2019 gli accompagnamenti sono stati 870, di cui 211 fuori dai confini del Friuli occidentale.
Fonte: Corriere Veneto

Bagnacavallo (RA), Auser dona due computer portatili alla scuola per la didattica digitale
L’Auser di Bagnacavallo (RA)  ha consegnato al dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Berti due computer portatili donati dall’associazione per l’anno scolastico 2020-21.
I computer, per un valore di circa 700 euro, sono stati acquistati grazie ai servizi svolti dai volontari dell’associazione nel corso dell’anno, in particolare grazie alle attività di vigilanza presso il Museo Civico delle Cappuccine e presso le mostre allestite all’ex Convento di San Francesco.I dispositivi saranno impiegati per la didattica digitale proposta dall’Istituto Berti.
Fonte: ravennawebtv.it

Arezzo, Auser c’è e non molla
Le difficoltà sono tante ma l’Auser di Arezzo con i suoi volontari porta avanti le attività di prossimità verso i cittadini più soli e fragili. “Le funzioni che svolgiamo come Associazione territoriale, assieme alle nostre affiliate – sottolineano in una nota –  riguardano il trasporto e l’accompagnamento sociale, la spesa a domicilio e la consegna dei farmaci, l’ascolto e la compagnia telefonica, le gestione degli orti sociali (questi non si fermeranno mai), l’accompagnamento e la sorveglianza degli scolari negli scuolabus comunali e negli attraversamenti pedonali.  Continua a rimanere aperta la sartoria della solidarietà, continuiamo ad essere presenti all’interno del Museo Archeologico di Arezzo – anche se chiuso alla visita del pubblico – per consentire il normale utilizzo dei diritti contrattuali del personale dipendente, rimangono aperti tutti i centri sociali con il rispetto delle disposizioni di legge”.
“Non molliamo – concludono –  fino a quando le condizioni normative e il coraggio delle nostre volontarie e volontari lo consentiranno, saremo aperti e daremo il nostro contributo”.

Rio Saliceto (RE), donati ad Auser apparecchiature per depurare l’aria. Verranno installate sulle auto per il trasporto sociale
Nonostante l’impossibilità di realizzare la festa di inizio estate con le consuete modalità, al parco di Rio Saliceto, l’associazione Riomania ha potuto comunque raccogliere poco più di 19 mila euro, che servono a finanziare l’acquisto di sedici apparecchiature dotate di un sistema di depurazione dell’aria. Gli impianti saranno installati su veicoli usati per trasporti di ammalati, diversamente abili e anziani. Le apparecchiature sono destinate a due veicoli di trasporto dell’associazione Auser di Rio Saliceto, a veicoli e ambienti della casa di riposo del paese, mentre alla Croce rossa di Correggio saranno consegnati sanificatori per dieci ambulanze e pulmini.
Fonte: Il Resto del Carlino  – Reggio Emilia

Zorlesco (LO), donato un tagliaerba per l’Orto Aperto. Dopo un furto arriva la solidarietà fra i circoli Auser
Alla cattiveria dei ladri, l’Auser risponde con la solidarietà fra volontari e associazioni. La scorsa estate ignoti avevano rubato il decespugliatore che l’Auser di Casale utilizzava per tagliare l’erba nello spazio sociale dell'”Orto aperto” di via Scotti. Un furto che aveva lasciato fra i volontari casalini l’amaro in bocca, ma che a sorpresa ha poi innescato una collaborazione virtuosa: il presidente dell’Auser di Zorlesco ha infatti donato un decespugliatore agli amici di Casale. «Qualche mese fa, purtroppo, qualcuno aveva tagliato la rete di accesso alla nostra area denominata “Orto aperto” e ci aveva sottratto il decespugliatore – racconta il presidente Auser di Casale Tea Valendino -, un fatto che ci aveva molto rammaricato, non tanto per il valore in sé dell’attrezzo da giardino ma per il valore del luogo in cui il furto si era consumato: l'”Orto aperto” infatti è uno spazio riqualificato dopo anni di incuria, tenuto in piedi dal lavoro dei volontari, realizzato grazie a tante donazioni e dedicato ad associazioni, scuole e persone fragili».
Fonte: Il Cittadino di Lodi

San Vincenzo (LI), su un sacchetto per il pane il No alla violenza contro le donne
La quotidianità di un gesto comune per portare nelle case il messaggio: “La violenza contro le donne non può essere pane quotidiano”. In tutto 5mila i sacchetti del pane realizzati per la campagna di sensibilizzazione del Comune di San Vincenzo, in collaborazione con Auser e Spi Cgil, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Coinvolti panifici e rivendite di San Vincenzo: Panart, L’Angolino del pane, Da Landi e Mugnaini. Il pane è l’alimento che ogni giorno è presente sulle nostre tavole e vederlo all’interno di sacchetti che riportano numeri di aiuto importanti rappresenta un messaggio fondamentale. Il materiale è stato consegnato gratuitamente ai panifici del territorio, che hanno aderito alla campagna di informazione. Sui sacchetti sono ricordati il numero gratuito nazionale antiviolenza 1522, che fa riferimento al servizio pubblico promosso dalla Presidenza del consiglio dei ministri, e il numero di telefono del Centro antiviolenza Valli Etrusche 056549419.
Fonte: Il Tirreno

Pistoia, arrivano i libri a domicilio
La biblioteca San Giorgio ha inaugurato un servizio speciale di consegna a domicilio, per far arrivare libri, riviste, cd e dvd direttamente a casa, grazie al progetto Socialmente dei servizi sociali del Comune di Pistoia e alla disponibilità delle organizzazioni di volontariato Auser Pistoia, Anteas Pistoia, Misericordia Pistoia e A.P.D. Pistoia. Inoltre, da venerdì scorso il prestito e la restituzione possono di nuovo svolgersi nell’atrio d’ingresso nelle stesse modalità adottate dalla riapertura di maggio. Dunque, spazi di studio e lettura ancora chiusi, ma confermati prestiti e restituzioni in sede. Per usufruire della consegna a domicilio è necessario effettuare le prenotazioni, autonomamente attraverso il sistema MyDiscovery oppure rivolgendosi al servizio di assistenza telefonica attivo dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 19, al numero 0573 371600.
Fonte: Il Tirreno

Orte (VT), Anna Santori nuova presidente del circolo “Sergio Quadraccia”
Lo scorso  23 novembre si è svolta a distanza la seconda assemblea congressuale della provincia, quella del circolo Auser Sergio Quadraccia di Orte.
Oltre ad approvare il bilancio consuntivo 2019 e i documenti congressuali, l’assemblea, dopo aver eletto i delegati al congresso provinciale, ha rinnovato il proprio direttivo che risulta ora composto da: Anna Santori, Varisa Paggi, Fabrizio Corona, Paolo Balzamo e Ivana Quadraccia. Come nuova presidente del Circolo è stata eletta Anna Santori.
Alla presidente uscente, Rita Squarcetti, un ringraziamento per il lavoro svolto nel far nascere il circolo e dirigerlo fino ad oggi e anche per la disponibilità a proseguire il proprio impegno in altro ruolo.

San Lorenzo in Campo (PU), arriva il trasporto sociale
L’Auser di San Lorenzo in Campo ha attivato un altro servizio nei confronti della comunità. Si tratta del trasporto sociale. L’associazione, infatti, è disponibile, a titolo gratuito, a garantire il trasporto sul territorio comunale a famiglie o a persone sole che dovessero averne bisogno. Per qualsiasi necessità (raggiungere un ufficio pubblico, uno studio medico, il cimitero ecc.) è possibile contattare il numero 328.5724655. Il servizio sarà svolto nel pieno rispetto delle regole anti contagio.
Fonte : Il Resto del Carlino

San Lorenzo in Campo (PU), aiuti alle famiglie in difficoltà
L’Auser Solidarietà insieme alla Caritas parrocchiale di San Lorenzo in Campo danno vita in vista del Natale alla ‘solidarietà alimentare’, garantendo un pacco dono con viveri di prima necessità a chi si trova in difficoltà economiche a causa dell’emergenza Covid. “Tutto – precisano Auser e Caritas – avverrà nella massima discrezione: sarà sufficiente una telefonata ai numeri 328.5724655 o 338.4082841 e il pacco sarà recapitato direttamente a casa del richiedente avendo cura di garantirne la riservatezza”.
Fonte: Il Resto del Carlino

Certaldo (FI), manutenzione del verde pubblico, affidata ad Auser
Giardini di scuole, pertinenze di monumenti anche in Certaldo Alto, aree a verde pubblico: per la loro manutenzione, come ad esempio il taglio della vegetazione infestante, il Comune ha incaricato Auser sino a tutto il 2023.
Fra gli impegni  dei volontari Auser ci saranno i giardini delle scuole, e anche diversi altri spazi pubblici di una certa rilevanza: piazza della Libertà, viale Matteotti, giardini di piazza Masini, l’area circostante il municipio e la celebre statua del Boccaccio nella parte bassa. Nel borgo alto medioevale, una delle “cartoline” più belle e suggestive della Toscana, Auser si occuperà di pulizia e taglio erba ed erbacce.
Fonte: La Nazione

Ravenna, otto scatoloni di doni in partenza per il Senegal
Giocattoli, magliette sportive, e materiale scolastico per i bambini del Senegal. Questi doni, contenuti in otto scatoloni, sono in partenza per Kebemer da Ravenna.
Un progetto internazionale  attivo da alcuni anni e promosso dall’Auser Ravenna. L’associazione  ha costruito un legame affettivo, un legame di fratellanza, con i senegalesi, a partire da quando questi ultimi arrivarono a Ravenna in qualità di venditori ambulanti negli anni ’80.
Fonte: Ravenna WebTv

Cerea (VR), Auser e Comune insieme per aiutare i cittadini più fragili
Sono sempre di più gli anziani e le persone con disabilità che non possono essere accompagnati a fare una visita medica o la spesa, a ritirare la pensione o al cimitero. Il Comune di Cerea ha stanziato 16 mila euro e ha sottoscritto una convenzione biennale con l’Auser per dare nuovo impulso al trasporto sociale. «L’ iniziativa», spiega il sindaco Marco Franzoni, «è rivolta alle persone che sono in condizioni di solitudine o di necessità e non trovano risposte immediate. Capita sempre più spesso purtroppo che la rete familiare sia insufficiente o inesistente e non posso che dire grazie al presidente di Auser Giuseppe Comparini e a tutti i volontari che dall’inizio dell’emergenza Covid si sono prodigati per risolvere tante situazioni». Perché il servizio sia efficace è fondamentale la collaborazione tra Comune e Auser per la segnalazione tempestiva dei casi di necessità. «I volontari di Auser», afferma l’assessore alle politiche sociali Cristina Morandi, «stanno svolgendo un ruolo determinante, con la donazione di un carrello per le medicazioni e 10 saturimetri, attraverso la disponibilità che garantiscono all’Aggregazione funzionale territoriale (Aft) dei medici di base per la gestione della campagna vaccinazioni.
Fonte: L’Arena di Verona

Dal Sindacato

I 100 anni di Carlo Azeglio Ciampi, gli eventi per ricordarlo
Il prossimo 9 dicembre Carlo Azeglio Ciampi avrebbe compiuto 100 anni. Lo Spi Cgil nazionale e della Toscana e la Fondazione Di Vittorio ricordano lo statista nel centenario della nascita attraverso tre eventi: due convegni e la proiezione di un docufilm. Un primo appuntamento si è già tenuto il 25 novembre, prossimo appuntamento il 9 dicembre, in streaming alle ore 10 sul sito web e sulla pagina Facebook dello Spi Cgil e dello Spi Cgil Toscana. Titolo del convegno “A cento anni dalla nascita di Carlo Azeglio Ciampi”. Dopo i saluti del sindaco di Livorno Luca Salvetti e del segretario generale Spi Cgil Livorno Giuseppe Bartoletti, spazio alla tavola rotonda coordinata dall’editorialista dell’Espresso Bruno Manfellotto, a cui interverranno la scrittrice Dacia Maraini, l’economista ed europarlamentare Irene Tinagli, il segretario generale della Cgil Maurizio Landini e il segretario generale Spi Cgil nazionale Ivan Pedretti. Sempre il 9 dicembre, alle 17.30, sarà proiettato in prima visione il docufilm “Ciampi. Bella la mi’ Livorno” firmato da Marco Guelfi e prodotto da Spi Cgil Toscana, Rai Teche e Solaria film, dedicato al rapporto tra l’ex presidente della Repubblica e la sua città natale. Nel documentario, il cui titolo prende spunto dalla canzone di Bobo Rondelli “Bella Livorno” presente nella colonna sonora del film, la figura di Ciampi è raccontata attraverso Livorno e ascoltando le voci di chi lo conobbe da vicino. Al termine della proiezione ne parleranno il regista Marco Guelfi e il segretario generale Spi Cgil Toscana Alessio Gramolati.

Associazionismo Volontariato Terzo Settore

Gioco d’azzardo, congresso del Conagga
Il 4 dicembre si terrà  in modalità remoto sulla piattaforma Zoom, il XXI Congresso nazionale del Conagga Coordinamento Nazionale gruppi giocatori d’azzardo. Si potrà seguire i lavori iscrivendosi a questo link.
Lo “tsunami” Covid-19 ed il conseguente Lockdown, hanno messo a nudo l’elemento cardine di quel mercato, quella “spinta al consumo”, di cui i giocatori d’azzardo patologici (ma non solo), finalmente osservati in “assenza di gioco”, sembrano essere pedine sacrificabili. Ognuno degli elementi in gioco, mercato, individuo e società, merita una riflessione e, sullo sfondo, il comparto in maggior ascesa: il “mondo online” ed i suoi tanti “trucchi”, che cercheremo di indagare anche dal punto di vista delle potenzialità che potrebbe offrire nell’ambito della cura e dell’intercettazione della domanda di cura.
Il programma e ulteriori informazioni sul sito www.conagga.it

Osservatorio ISNET 2020 XIV edizione. L’impresa ad impatto sociale e gli effetti della pandemia
L’ultima edizione dell’Osservatorio Isnet che interpella a cadenze periodiche il Panel di imprese ad impatto sociale ha indagato gli effetti della pandemia sull’andamento economico e occupazionale, insieme alle prospettive di rigenerazione. Era inevitabile che l’emergenza Covid-19 lasciasse il segno anche sull’impresa sociale, che ancora una volta però mostra una buona capacità di resilienza e adattamento alle mutate condizione dei mercati. L’Osservatorio Isnet ha fotografato un aumento previsto dei posti di lavoro nel 2020 pari +0,3% con il lockdown senza il quale sarebbe stato +4,2%.
L’incidenza degli effetti della pandemia è pari a -3,9%.
La tenuta dell’occupazione dipende dal settore di attività, premiate le imprese sociali che si occupano di servizi alla persona e sanità, in difficoltà quelle attive nel commercio al dettaglio e manifattura. Il dato è positivamente connesso anche all’aver proseguito l’attività principale o secondaria durante il lockdown, come dichiarato rispettivamente dal 66,8% e dall’11% del campione. L’occupazione tiene, malgrado l’inevitabile e previsto calo a seguito della pandemia sul volume delle entrate.  L’Osservatorio ha infatti fotografato un -9,1% del volume delle entrate che, in assenza dell’emergenza, si sarebbe invece  posizionato su un +5,7%.

L’incidenza degli effetti della pandemia è pari al -14,8%
L’Osservatorio Isnet, giunto alla sua XIV edizione, rappresenta un appuntamento consolidato per aggiornare gli indicatori economici dell’impresa sociale e restituire una fotografia delle principali dinamiche e direzioni di sviluppo.  Associazione Isnet dialoga con una rete di 1290  imprese sociali in tutta Italia, con l’obiettivo di favorire lo sviluppo dell’economia sociale in Italia. Realizza durante l’anno vari focus di indagine dedicati all’economia sociale e all’analisi dell’impatto sociale, con obiettivi conoscitivi caratterizzati da una elevata spendibilità delle informazioni raccolte, con l’avvio di progettualità e percorsi di apprendimento condivisi tra imprese in tutta Italia.  Associazione Isnet è tra i promotori del “Patto  Imprese per Un nuovo paradigma economico”, iniziativa realizzata dal Ministero del Lavoro insieme alle organizzazioni protagoniste e già parte attiva della transizione verso un piu evoluto modello di sviluppo http://pattoeconomico.net/


nessun commento a "News nazionali - 2 dicembre 2020"

    vuoi scrivere un commento?