News nazionali – 28 luglio 2021

“Una nuova rete” un progetto per la mobilità  e l’accesso ai servizi nelle aree interne del territorio italiano
Per molti cittadini  del nostro Paese che vivono  in aree interne come  territori  montagnosi o collinari, raggiungere la scuola, l’ospedale, un ufficio della pubblica amministrazione, un centro culturale, ricreativo o sportivo, diventa un’impresa difficile se non impossibile. Con forti ricadute sulla qualità della vita soprattutto  per le persone più  fragili (anziani, disabili, bambini). Territori che si spopolano e si impoveriscono. Il Progetto “Una nuova rete” promosso da Auser Nazionale su finanziamento del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, si pone l’ambizioso obiettivo di provare ad invertire la tendenza. Proponendo servizi sperimentali di mobilità, flessibile ed efficiente per un facile accesso ai servizi essenziali nei territori delle aree interne del nostro Paese. E  gettare le basi per un nuovo modello di mobilità sostenibile pensato per rispondere ai bisogni dei cittadini che vivono in quei territori. I volontari Auser potranno essere impegnati nella promozione di servizi di mobilità a chiamata, e svolgere nel territorio un ruolo di catalizzatore per l’integrazione  e l’incontro tra domanda e offerta pubblico/privata di servizi innovativi di mobilità, che veda coinvolti attori istituzionali e non.
Il cuore del progetto è nella sperimentazione di una  mobilità più accessibile in termini di tempi di percorrenza e facilità di spostamento, uno dei bisogni più sentiti dalle persone che vivono nei piccoli comuni delle aree interne, nelle frazioni o in gruppi di abitazione dove è arduo attivare un sistema di trasporto  esclusivamente pubblico  come gli autobus di linea.
Auser, intende contestualizzare la domanda di mobilità nei diversi territori sperimentando forme di trasporto pubblico-privato integrate non convenzionali, innovative e flessibili.Il progetto ha respiro nazionale e la sperimentazione si focalizzerà su cinque regioni: Liguria, Lombardia, Toscana, Basilicata e Calabria.

Genova, dai giovani volontari Auser un aiuto per il Green Pass
Anziani in difficoltà e giovani in campo. Come Mattia Poggi, 20 anni: è di Bolzaneto, Mattia. Ed è all’opera come volontario all’Auser  in particolare nel centro di via Prè. «Se le persone anziane hanno figli e nipoti vicini si fanno dare una mano, spesso, da loro. Quelli che sono soli, però, o hanno i parenti che vivono altrove, ci chiedono aiuto. Solo negli ultimi giorni ho stampato una decina di Green pass. Se riesco, anche per spronarli a uscire e a stare assieme con altre persone facciamo tutte le procedure al centro Auser – racconta Mattia – quello che notiamo, però, è che tanti anziani hanno ancora tanta paura, non vogliono uscire. In questi casi li ascolto al telefono e facciamo tutto quanto necessario a distanza».
L’Auser ha attivato il numero verde 800-995988 con il Filo d’argento, oltre all’ 800 593 235 legato al Piano caldo della Regione. «Con la digitalizzazione sempre maggiore delle richieste abbiamo un incremento di richieste di supporto – afferma Anna Giacobbe, vicepresidente Auser Liguria – non è facile per gli anziani orientarsi e la digitalizzazione è spesso fonte di stress. Nei nostri centri facciamo tutto il possibile per dare una mano».
Fonte: Il Secolo XIX

Città di Castello (PG): nonne e nonni pronti a giocare, raccontare, costruire e disegnare insieme alle bambine e ai bambini
I più anziani che mettono la loro esperienza al servizio di operatrici professionali, nell’ottica di offrire un aiuto concreto alle famiglie più fragili, duramente colpite dalla pandemia di Covid. E’ questo il senso del centro estivo gratuito che dal 5 luglio si sta svolgendo nella scuola dell’infanzia La Tina, nell’ambito del progetto «Resilienza intergenerazionale: nuove opportunità per crescere insieme nella fase post Covid», promosso da Auser, Ancescao, Anteas dell’Umbria insieme a Regione e Ministero delle politiche sociali. Antonio Ciabucchi, di Auser Alta Umbria, ha illustrato le attività che interessano il territorio. Tra queste c’è appunto il centro estivo che è in pieno svolgimento: «Ogni giorno oltre 20 bambine e bambini dai 3 ai 6 anni della nostra città frequentano il centro, gestito dalla educatrici della cooperativa La Rondine, con il supporto attivo dei nostri anziani, tutti con esperienze pregresse insieme ai più piccoli perché già impegnati nel corso dell’anno in servizi di accompagnamento». L’attività, che si svolgerà per tutto il mese di luglio, è concentrata nelle sei ore mattutine (dalle 8 alle 14) e prevede percorsi di psicomotricità, laboratori creativi, letture, giochi di gruppo e una giornata speciale (il venerdì) in cui ad essere protagonisti sono proprio i nonni e le nonne di Auser. «Ad esempio – racconta ancora Ciabucchi – la scorsa settimana bimbi e nonni hanno fatto la pasta fresca insieme, ma questo è solo uno dei tanti bei momenti che questo incontro tra generazioni sta producendo».
Fonte: La Nazione

La Spezia: Auser in campo contro la violenza agli anziani
L’Auser spezzina plaude all’aggiornamento, annunciato dalla Prefettura, del «Protocollo per la promozione di strategie condivise finalizzate a prevenzione e contrasto della violenza sulla fasce deboli», di cui è firmataria con altre associazioni, enti ed istituzioni. Il riferimento è, in particolare, ad una delle principali novità introdotte, definita «storica» dalla presidente provinciale Maria Giovanna Nevoli. «Per la prima volta viene riconosciuta in tutta la sua drammaticità anche la problematica di violenza, abusi e maltrattamento agli anziani. Problematica poco conosciuta e fors’anche sottovalutata, poiché spesso la vittima è poco propensa o incapace di far emergere l’abuso» commenta. E cita i numeri di uno studio relativo al fenomeno promosso dall’Oms, secondo cui quasi il 16% delle persone sopra 60 anni ha subito atti di tipo psicologico (11,6%), finanziario (6,8%), trascuratezza (4,2%), fisico (2,6%) o sessuale (0,9%). «E’ importante su questi temi si possa costruire una rete, con un protocollo che individui responsabilità precise e modelli operativi chiari» auspica la Nevoli, ringraziando il prefetto Inversini per aver accolto le istanze dell’associazione, al lavoro per contrastare gli abusi sugli anziani col progetto «Al tuo fianco» e il relativo sportello antiviolenza.
Fonte: La Nazione

Voghera (PV): i beneficiari del Reddito di Cittadinanza danno una mano all’Auser
Ci saranno i volontari che andranno a pulire gli spazi esterni dell’Auser, da mesi sede dell’hub vaccinale, ma anche un gruppo che si occuperà di attività sociali dei bambini. Sono in tutto 10 le persone che a partire da questo mese saranno impegnate a Voghera nei Puc, i Progetti utili alla collettività destinati ai beneficiari del reddito di cittadinanza. Per ora sono due le iniziative in partenza, ma a breve dovrebbe essere attivato un terzo Puc e un altro potrebbe prendere avvio a settembre. Si comincia con il progetto presentato da Auser, che impegnerà alcuni beneficiari degli aiuti economici dello Stato in attività di pulizia e gestione degli spazi all’esterno della sede di via Famiglia Cignoli. L’altro progetto in partenza è il “Bosco libera tutti” e si occuperà di sociale, con affiancamento del personale impegnato nelle attività e nella sorveglianza di minori che sono impegnati in un centro estivo inclusivo.
Fonte: La Provincia Pavese

Buccinasco (MI): uno Sportello di Primo Soccorso Psicologico e un calendario ricco di eventi per tutta l’estate
Chi rimane in città d’estate può soffrire di solitudine e anche i piccoli problemi e preoccupazioni, soprattutto quelli accumulati in questo anno e mezzo di emergenza sanitaria, possono essere percepiti come amplificati. Per non lasciare solo nessuno, è nato il Primo Soccorso Psicologico, uno spazio gratuito di aiuto ai fragili, a sostegno dell’emergenza sociale ed emotiva. Il progetto, che rientra in Enea, Energie Nuove degli Enti Associativi, è reso possibile grazie alla squadra di volontari Auser Attivamente  in sinergia con altre associazioni del territorio.
I volontari, formati per il servizio, accolgono chi ha bisogno attraverso uno sportello di ascolto (al Centro Civico Marzabotto, il mercoledì e il venerdì dalle 10, garantendo massima privacy, info 3384524386). Il servizio, attivo anche ad agosto, può contare sulla supervisione dell’Unità Operativa Complessa di Psicologia Clinica dell’ospedale San Carlo di Milano che si occuperà di intercettare le situazioni più critiche e di fragilità, collaborando con i Servizi sociali del Comune, con i medici di base e con un gruppo di psicologi del territorio. Inoltre, l’Unità di psicologia ospedaliera, dove necessario, effettuerà una valutazione dei singoli casi, al fine di programmare interventi individuali e di gruppo con percorsi specifici in base al problema riscontrato. Non solo sportello psicologico: sempre con l’obiettivo di non lasciare nessuno solo, le associazioni di Buccinasco hanno organizzato un calendario ricco di eventi per luglio e agosto. Dalla ginnastica al teatro, passando per camminate, feste e laboratori artigianali: sono tante le proposte per un’estate da trascorrere in compagnia.
Fonte: Il Giorno

Fidenza (PR), il Filo d’Argento non va in vacanza
L’Auser Filo d’Argento di Fidenza (PR) rimane aperto per le ferie. I volontari fidentini insieme al loro responsabile Ermes Gorreri hanno comunicato che anche durante il periodo estivo, il servizio resta operativo, per rendere meno problematico il trasporto delle persone che non hanno aiuti familiari e sono sole. Purtroppo nei mesi estivi, tanti anziani restano soli, in una città che si svuota per le ferie. E Auser non vuole lasciarli da soli. Numerose sono state le richieste pervenute ad Auser filo d’Argento, per il trasporto per le vaccinazioni Covid verso l’ ospedale di Vaio nel rispetto delle norme di sicurezza dovute a questo periodo. Riconoscimenti e apprezzamenti sono pervenuti ad Auser Fidenza a livello nazionale. Per informazioni la segreteria è operativa tutti i giorni dalle 8.30 fino alle 11.30, chiamando lo 0524 – 523775.
Il progetto «Non più da soli» è dalla parte di tutte le persone che hanno bisogno e che si trovano in difficoltà. «A volte basta una telefonata amica per uscire da quell’ isolamento che tutti abbiamo conosciuto e vissuto» hanno sottolineato i volontari del Filo d’Argento, che augurano una serena estate a tutti.

Parte a Gualtieri (RE) il progetto “Telefono Amico” rivolto agli anziani
E’ stato inaugurato a Gualtieri un prezioso servizio gestito da volontari con la collaborazione di Auser e Amministrazione Comunale, il Telefono amico
Gli obiettivi del Progetto sono facilmente individuabili, soprattutto in questo lungo periodo di chiusura causa pandemia e in prospettiva dell’estate: si vuole offrire un’opportunità di ascolto alle persone che, pur non avendo particolari problemi, a causa della solitudine o dell’isolamento, rischiano di diventare invisibili, e chiudersi nel proprio piccolo mondo. L’ascolto empatico senza giudizi e pregiudizi, lo spirito dell’amicizia e della condivisione, possono contribuire ad alleviare le difficoltà e diluire la solitudine. Il bisogno di essere ascoltati esprime la necessità di comunicare i propri stati emotivi, i ricordi, i  pensieri, senza  preoccupazione di essere di peso ad amici o familiari, oppure di creare conseguenze spiacevoli. Per problemi particolari, i volontari possono anche dare indicazioni in merito ai servizi del territorio a cui rivolgersi per i bisogni espressi o sottointesi.  “Ci si augura di poter contare sulla disponibilità di persone che, magari anche solo una volta al mese, si candidano come nuovi volontari, per fare o ricevere le telefonate, perché l’esperienza dell’ascolto è comunque una grande ricchezza, una bella opportunità, tutta da scoprire – dichiara il Sindaco Renzo Bergamini  – Le persone che hanno la necessità o semplicemente il piacere di parlare con qualche volontario disposto all’ascolto possono chiamare il 331 2323811. Il servizio è operativo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12. Referenti per il progetto Lina Zanichelli e Elena Magnani”.
Fonte: bologna2000.com

Venturina Terme (LI), accompagnamento al mare per anziani e persone fragili
Prove di ritorno alla normalità. Dopo lo stop imposto dalle norme per il contenimento del rischio di contagio da Covid-19 riparte il servizio “Accompagnamento al mare”. Se ne occupa l’Auser di Venturina Terme. «Vogliamo riportare la voglia di vivere e di stare insieme ai nostri anziani che per troppo tempo sono rimasti isolati nelle proprie case», dice il presidente Auser Francesco Vanni. Il progetto offre, dal 27 luglio al 14 settembre, ogni martedì e giovedì, la possibilità di trascorrere giornate al mare a persone impossibilitate a spostarsi autonomamente. È riservato ai residenti a Campiglia Marittima che abbiano compiuto 40 anni, in condizione di autosufficienza: chi vi accederà (con un contributo di 10 euro) sarà accompagnato, in andata e ritorno, al Lago Verde, nel parco naturale costiero di Rimigliano, a San Vincenzo. Per informazioni telefonare allo 0565850618 oppure al 3277678749.
«Non è stato semplice attivare il servizio, visto la pandemia ancora in corso – afferma Vanni -. Abbiamo dovuto seguire tutti i protocolli di sicurezza del ministero della Salute necessari per questo tipo di attività. Gli iscritti dovranno essere muniti di certificato medico di stato di buona salute, certificato di avvenuta vaccinazione contro il Covid -19, e al momento della salita sui mezzi dovranno disinfettare le mani e verrà loro misurata la temperatura». Al momento sono 14 gli iscritti. Per l’assessora alle Politiche sociali di Campiglia Elena Fossi «un servizio che riprende è indice di ritorno alla normalità. E questo è importante soprattutto per gli anziani, i primi a essere stati vaccinati e che dimostrano che comportandosi in maniera corretta si può riprendere la socialità in tutta sicurezza».
Fonte: Il Tirreno

Cinisello Balsamo (MI), torna “Agosto in città”
Anche quest’anno l’amministrazione comunale di Cinisello Balsamo (MI)  ha messo a punto il programma di “Agosto in Città”, dal 2 al 30 agosto, grazie alla collaborazione con associazione Auser insieme volontariato, Cinifabrique, Xsquii e Filarmonica Paganelli.
Si parte dai più piccoli, lunedì 2 agosto alle ore 17.30, con “L’angolo delle fiabe”, lo spazio bimbi con animazione e baby dance al parco Ariosto di via Ariosto 45 che si svolgerà ogni lunedì e mercoledì, sempre alla stessa ora, fino al 30 agosto.
Tutti i sabato, dal 7 al 21 agosto alle ore 21, sempre al parco Ariosto, musica e ballo per adulti e ragazzi per tutti i gusti: danza popolare, dj set, balli di gruppo, milonga, tango argentino e ritmi latino americani.
Per gli eventi speciali, segnaliamo, martedì 10 agosto, per S. Lorenzo, serata sotto le stelle cadenti con cena e musica dal vivo per festeggiare anche i 25 anni con Auser.
Domenica 15 agosto, giornata di Ferragosto in compagnia, con un programma pensato soprattutto per chi è solo e per gli anziani. Alle ore 12.30 il pranzo in comunità e alle ore 21 via ai balli popolari grazie alla musica dell’orchestra dal vivo con anguriata finale. Tutto sempre presso il parco Ariosto con prenotazione telefonica obbligatoria allo 02.66041159 (tranne per lo spazio bimbi).
Gli ultimi appuntamenti, all’insegna della cultura e della musica, sono previsti, con inizio alle ore 21 in Villa Ghirlanda Silva. Venerdì 27 agosto, il concerto del duo Fasani-Celerin “Nei salotti della Belle Epoque”, sabato 28 una serata dedicata al ballo e domenica 29 agosto l’orchestra Fiati Filarmonica Paganelli dal titolo “A ritmo di marcia”. Prenotazione allo 02.66023504.
Fonte: Milano Today

Piombino (LI), alternanza scuola lavoro nelle sedi Auser
Le sedi dell’Auser ospitano giovani studenti per l’alternanza scuola-lavoro, grazie a un protocollo d’intesa tra l’Istituto superiore Einaudi Ceccherelli di Piombino e l’Auser territoriale Piombino Val di Cornia Isola d’Elba, che coinvolge alcune studentesse che frequentano il III e IV anno dell’indirizzo di Operatore socio-sanitario. Lo stage (iniziato a marzo) terminerà il 31 agosto per un totale di 260 ore.
Le sedi dove le studentesse prestano servizio per due volte a settimana sono Piombino, Venturina Terme e San Vincenzo. Le ragazze svolgono attività di ufficio come tesseramento, contabilità, centralino, seguite costantemente dai propri tutor.
Fonte: Il Tirreno

Monza-Brianza, 5000 volantini per difendersi dal caldo
Quasi 1.500 manifesti affissi in diversi comuni della Brianza e oltre 5.000 volantini informativi distribuiti nelle sedi Spi Cgil e Auser di Monza e della Brianza con le “10 regole d’oro” per difendersi dal caldo estivo. È una campagna di comunicazione dirompente quella organizzata dallo Spi Cgil di Monza e Brianza in collaborazione con Auser Brianza per proteggere la popolazione più esposta dai rischi delle alte temperature di stagione.
Spi Cgil Monza e Brianza e Auser, nella campagna di comunicazione, indicano anche due numeri di telefono ai quali potersi rivolgere in caso di necessità: 800 955 988, oppure 039 2731 149. Il primo è un numero verde e si può chiamare da rete fissa; il secondo, invece, è dedicato ai telefoni cellulari. Il servizio è gestito da Auser Filo d’argento ed è pensato per fornire informazioni utili e aiuto concreto.
Fonte: mbnews.it

Silea (TV), al via i centri estivi per anziani
L’Amministrazione Comunale di Silea (TV), in collaborazione con l’Auser e l’associazione Polaris, organizza dei pomeriggi di incontro e socializzazione rivolti agli anziani del territorio, presso il Parco dei Moreri di Silea. A partire dal 27 luglio, dal martedì al sabato, per tutti i mesi di agosto e settembre, dalle 15.30 alle 18.30, sotto gli alberi del Parco e nelle stanze con aria condizionata gestite dall’associazione Polaris, si alterneranno momenti tradizionali tipo tombola e gioco a carte, con altri di attività motorie, ballo, teatro, musica e lettura, animati dai volontari di Polarsi, dell’Auser e di altre realtà del territorio.
“L’idea è nata da una provocazione: perché proporre centri estivi solo ai bambini e ai ragazzi? Presso il Parco dei Moreri, abbiamo unito le forze dei volontari di diverse realtà per arrivare a una proposta organica ed organizzata, che oltre ad attività e socializzazione, permetterà ai “ragazzi dai 60 ai 99 anni” di stare al fresco, in un contesto dove si svolgono attività per bambini e famiglie, in un’ottica di scambio intergenerazionale” sottolinea Francesco Biasin, Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Silea.
“Ritrovarsi insieme è stare bene, è occasione di vivere nuove esperienze. C’è ancora un futuro per tutti se si è curiosi e intraprendenti. Il giovane cammina più veloce dell’anziano ma l’anziano conosce la strada” commenta Giancarlo Cavallin, presidente dell’Auser Provinciale. Per informazioni e prenotazioni: 0422.365721 e 0422.1281318.
Fonte: trevisotoday.it

Calangianus (SS), 600 interventi in un anno. Giovanna Romano rieletta presidente
Si è tenuto nei giorni scorsi il congresso dell’associazione “Auser-insieme per Calangianus”. Un’ occasione per un bilancio del lavoro svolto nell’ultimo periodo, per rinnovare le cariche sociali e programmare le future attività. L’assemblea congressuale è stata aperta dalla presidente uscente Giovanna Romano, poi riconfermata per acclamazione: è stata lei a evidenziare le problematiche sorte in seguito all’epidemia del Covid «che ha condizionato la vita dei cittadini e limitato l’attività dell’associazione. Ma siamo sempre stati presenti garantendo, nel rispetto delle norme imposte dal governo, il contributo di solidarietà alla comunità calangianese». Fiore all’occhiello il servizio di accompagnamento delle persone ai vari ospedali e ambulatori della Sardegna, per visite e accertamenti medici: sono stati effettuati oltre 600 interventi con l’utilizzo della “macchina della solidarietà”. Poi la riunione è andata avanti con la pianificazione delle attività di assistenza e sostegno e l’esposizione dei progetti da realizzare in ambito scolastico rivalutando frammenti di vita calangianese col recupero di oggetti e immagini della memoria del paese; si è deciso anche di organizzare spazi per orti urbani, dedicare una piazza a Peppino Impastato, e a conclusione delle giornate di studio sulla legalità, di avviare con le scuole il progetto “Un albero per Calangianus”. Oltre che piantare un albero per ogni bimbo che nasce e per ogni persona che muore. In chiusura dei lavori il grazie all’amministrazione per il contributo a sostegno delle attività dell’associazione.
Fonte: La Nuova Sardegna

Città di Castello (PG), nonni a lezione di tecnologia
Giovani in cattedra per insegnare agli anziani come si possono utilizzare al meglio smartphone, computer e social-network:  da facebook al green pass, i nipoti insegneranno ai nonni come muoversi tra le nuove tecnologie. Prendono il via i corsi pratici di formazione riservati agli anziani desiderosi di apprendere le nozioni basilari dei nuovi media. Ricevere e inviare una mail, creare un proprio account su facebook, instagram o twitter, sapere cosa è tik-tok, conoscere le modalità di utilizzo della rete ed accedere ai servizi on line talvolta indispensabili per la vita di tutti i giorni, sono gli obiettivi. Da settembre all’Asp Bufalini riprenderanno infatti i percorsi Forma.Ti, corsi serali di breve durata unitamente al progetto Resilienza intergenerazionale: nuove opportunità per crescere insieme nella fase post covid 19 finanziato dalla Regione Umbria promosso da Auser Umbria, Anteas Cisl e AnceScao. In questo progetto l’Asp Bufalini curerà la realizzazione di corsi di digitalizzazione informatica per anziani e insieme ai docenti saranno coinvolti anche i volontari del servizio civile universale impiegati al Centro di formazione.
Fonte: Corriere dell’Umbria

Massa Carrara, arte per valorizzare il territorio
Sabato ha aperto i battenti la prima mostra di pittura “Angoli di Castagnetola” organizzata da Auser territoriale Massa Carrara con la collaborazione dell’Associazione Isa e il patrocinio del Comune di Massa, a Villa Cuturi. La mostra presenta quadri di artisti locali che raffigurano posti bellissimi e caratteristici del territorio che rischiano di essere dimenticati. Il presidente dell’Auser provinciale, Mauro Ricciarelli, ha presentato l’associazione Auser e il suo impegno nel supportare e sostenere la cultura e l’arte. Il presidente dell’associazione Isa, Paolo Ramagini, si è detto soddisfatto della loro nuova collaborazione con l’Auser che ha portato all’organizzazione di questa mostra e in precedenza del Premio di poesia Emozioni e Parole, sperando in un proseguo proficuo per iniziative sempre nuove. All’evento hanno partecipato in rappresentanza dell’amministrazione comunale, il vice sindaco Andrea Cella, l’assessore alle politiche sociali Amelia Zanti e la presidente della Commissione Cultura Sara Tognini, che si sono detti entusiasti di supportare quest’iniziativa e hanno apprezzato questa mostra soprattutto per la riscoperta dei luoghi meno conosciuti, ma comunque bellissimi della città. La mostra rimarrà aperta tutti i giorni fino a lunedì 2 agosto dalle 9. 30 alle 12. 30, dalle 18 alle 20 e dalle 21 alle 23..
Fonte: Il  Tirreno

Anziani e dintorni

Save the date. Long-Term Care SIX – “Verso la riforma del territorio: strategie, percorsi e modelli della riorganizzazione della presa in carico del paziente cronico” il 23 e 24 novembre presso il Ministero della Salute e online
La sesta edizione della due giorni che Italia Longeva dedica annualmente alla Long-Term Care, si focalizzerà sulla riorganizzazione dei modelli di presa in carico dell’anziano fragile e multimorbido che il PNRR ha delineato e che saranno implementati attraverso la riforma del territorio. A confrontarsi su queste tematiche saranno i decisori, i principali referenti istituzionali e i key player della sanità a livello centrale, regionale e territoriale.
Il focus sarà sul patient journey, e si entrerà nel merito delle modalità di presa in carico della multimorbidità ma anche delle specifiche principali patologie croniche, per evidenziarne peculiarità e bisogni ed avanzare proposte. Da questa prospettiva verranno affrontate le evoluzioni dei tradizionali setting della cronicità – ADI e RSA ma anche tutto quanto compreso tra domiciliarità e residenzialità – , la riorganizzazione del punto di accesso (COT) nel percorso assistenziale, l’integrazione della telemedicina. Verrà anche approfondito il tema dello sviluppo degli strumenti di governance: definizione di un modello di stratificazione comune su tutto il territorio – e quindi valutazione multidimensionale del bisogno sia per quanto attiene al singolo che, in chiave predittiva, ad una popolazione -, elaborazione di un sistema centrale di monitoraggio e di valutazione del processo e dell’esito, progressione degli indicatori del NSG.
Fonte: Italia Longeva

Associazionismo Volontariato Terzo Settore

Storie di nuovi volontari: la rubrica di Cesvot
La nuova rubrica di Cesvot “Storie di nuovi volontari” nasce con l’intento di condividere le testimonianze delle esperienze di volontariato nate a partire dal lancio della campagna “Passa all’azione, diventa volontario”.  Saranno undici le testimonianze raccolte, una per  ogni delegazione territoriale di Cesvot.
A fare da apripista la delegazione territoriale di Firenze con la storia di volontariato della Vab di Bagno a Ripoli, con le testimonianze di Riccardo Sassolini e Mario Lavagna.
Dall’inizio della campagna sono state più di 500 le nuove esperienze di volontariato. Fondamentale per l’incrocio tra domanda e offerta la bacheca degli annunci di volontariato delle associazione toscane pubblicata sul sito di Cesvot, su www.diventavolontario.it.

Dalla Federconsumatori una Class Action per ottenere il giusto rimborso sui Buoni Fruttiferi serie Q
In seguito al crescente numero di richieste di aiuto da parte di possessori di buoni fruttiferi postali che si sono ritrovati con un incasso inferiore al dovuto, Federconsumatori ha deciso di avviare una class action per far valere i diritti dei cittadini coinvolti. La class action che si sta avviando riguarda i possessori di buoni fruttiferi postali serie Q emessi dopo il 1 luglio 1986. Sul sito dedicato www.serieq.it   si può compilare  la pre-adesione e scoprire se si può  partecipare alla class action o come ottenere il giusto riconoscimento dei propri diritti.
Per info: www.federconsumatori.it www-serieq.it


nessun commento a "News nazionali - 28 luglio 2021"

    vuoi scrivere un commento?