Circolo Cotignola

Il Circolo di Cotignola nasce in strettissima collaborazione con quello di Lugo, prevalentemente per rispondere alla necessità di sostegno alla Casa Protetta. È così che, nel 2009, i primi volontari cominciano a rendersi utili con commissioni, piccole manutenzioni, tenuta del giardino e soprattutto compagnia agli ospiti.

Da aprile 2015, in accordo col Comune, che ha messo a disposizione il proprio mezzo, è partito anche il servizio di accompagnamento, esperimento unico nel suo genere poiché gestito insieme ad Unitalsi. Gli interessati dovranno presentarsi, il giovedì dalle ore 8.30 alle ore 13.00, presso lo Sportello Socio Educativo del Comune, Corso Sforza 24 (sopra la biblioteca) e poi telefonare (con un preavviso di almeno tre giorni) al numero Auser  il martedì e il giovedì, dalle ore 9.30 alle ore 12.00, per concordare l’appuntamento.

     SERVIZI ALLA PERSONA

Accompagnamento

  • in collaborazione con Unitalsi, attivo da aprile 2015, verso i presidi sanitari della Provincia, in accordo col Comune, che mette a disposizione un Fiat Doblò, 5 posti, trasporto carrozzine.

Assistenza a strutture di cura

  • piccole manutenzioni, commissioni, accompagnamento alla Casa Protetta “Tarlazzi-Zarabbini”.

TUTTI I NUMERI NELL’ULTIMA RENDICONTAZIONE SOCIALE

IN EVIDENZA

I RICHIEDENTI ASILO COME RISORSA

Due ragazzi provenienti dal Senegal, richiedenti asilo, collaborano da diversi mesi con i volontari del circolo Auser Volontariato di Cotignola occupandosi gratuitamente di piccoli lavori di manutenzione sia all’esterno che all’interno della CRA “Tarlazzi Zarabbini”. I ragazzi si recano presso la redidenza anziani due volte la settimana e hanno instaurato sia con gli ospiti che con i dipendenti un ottimo rapporto, rendendo l’esperienza molto soddisfacente da entrambe le parti.

Nel mese di giugno, inoltre, alcuni volontari Auser, in collaborazione con la cooperativa Cefal di Lugo, che ha messo a disposizione i mezzi di trasporto, hanno accompagnato 15 richiedenti asilo al teatro Rasi di Ravenna per permettere loro di partecipare allo spettacolo “Inferno”, eventi teatrale itinerante organizzato da Ravenna Teatro, con la partecipazione del Comune di Ravenna e Laboriosamente Ravenna, che si è svolto in 10 serate dal 30 maggio al 29 giugno.

Oltre al meritato successo di pubblico, lo spettacolo ha avuto un ottimo riscontro anche tra i volontari e tra i richiedenti asilo che, grazie allo spettacolo, hanno potuto mettersi in relazione in modo positivo con la città, con i cittadini e anche con i volontari con cui si è instaurato un bel rapporto di amicizia

VIDEO IN EVIDENZA

AUSER COLLABORA CON... UNITALSI L'intervista doppia che ci racconta come procede la collaborazione sugli accompagnamenti a pochi mesi dall'avvio

L'inaugurazione del servizio di accompagnamento a Cotignola