News nazionali – 17 febbraio 2021

Vaccinazioni over 80: Volontari Auser in campo in tutta Italia per aiutare nelle prenotazioni e nel trasporto.
“Garantire precedenza nella vaccinazione anche ai volontari”

Con l’avvio in tutte le regioni delle vaccinazioni anti Covid 19 per i cittadini con più di 80 anni, l’Auser con la sua capillare  rete di volontari, si è messa a disposizione fornendo un supporto nella procedura di  prenotazione online.  I volontari  sono a disposizione di tutti quegli anziani  soli e in difficoltà  che non riescono a fare  la prenotazione  in autonomia. La rete solidale dell’associazione è anche a disposizione – previa prenotazione- ad accompagnare gli over 80 in auto  presso le strutture preposte per effettuare la vaccinazione anti Covid.
“Siamo in campo ora più che mai con i nostri volontari – sottolinea il presidente nazionale Enzo Costa – per venire incontro ai bisogni degli anziani più fragili. Gli over 80 hanno molte difficoltà nell’utilizzare i nuovi strumenti digitali  e ci siamo subito attivati per fornire loro un adeguato supporto.  Dall’emergenza Covid  l’Auser non si è mai fermata e continua ad essere vicina agli anziani fragili con una vasta rete di prossimità. Per questo pensiamo sia giusto garantire ai volontari la precedenza nella vaccinazione come già accade per altre categorie”
Si può contattare la sede Auser più vicina consultando l’elenco  a questo link

L’impatto della Riforma del Terzo settore sulle organizzazioni. Compila il questionario online
Quale impatto sta avendo la Riforma del Terzo Settore sulle organizzazioni?
E’ il quesito alla base di Riforma in Movimento, l’iniziativa promossa da Terzjus-Osservatorio di diritto del Terzo Settore, della filantropia e dell’impresa sociale, in collaborazione con Italia non profit volta a promuovere la partecipazione e l’ascolto del non profit italiano. Un vero e proprio lavoro di “indagine e riflessione” dove, per la prima volta, si chiede al Terzo Settore di esprimersi con fatti, opinioni, giudizi, idee, preoccupazioni e proposte sulla Riforma. Destinatari potenziali della ricerca sono le diverse tipologie di Enti del Terzo Settore comprese le loro reti associative e di rappresentanza.
Tutte le strutture Auser sono invitate a partecipare rispondendo ad alcune domande sul questionario online. Questo il link dedicato ad Auser
C’è tempo fino al 10 marzo per compilare il questionario.

Vaccino anti- Covid, a Fermo i volontari Auser aiutano gli anziani con le prenotazioni
Per prenotare la vaccinazione contro il Covid gli anziani di Fermo poco pratici di tecnologia potranno contare sull’Auser locale. L’Associazione per l’invecchiamento attivo mette i volontari a disposizione degli over 80 della provincia: chiamando il 348.7821177 o il 320.3037919 saranno assistiti nella richiesta. La campagna vaccinale partirà il 20 febbraio. Due, per adesso, le sedi individuate: l’ex ospedale di Montegranaro e l’ex scuola elementare di Amandola. In quest’ultimo, oltre agli ultraottantenni dell’area montana, dovrebbero convergere anche quelli dei Comuni circostanti.. Si sta ragionando anche sull’attivazione di un terzo punto: il Fermo Forum, «qualora vi sia la possibilità di effettuare ingenti quantitativi giornalieri di vaccinazioni».
Fonte: Corriere Adriatico

Savona, campagna vaccinale: volontari Auser in campo per aiutare gli over 80
“Auser si è resa disponibile a dare tutte le informazioni disponibili sulle modalità e i tempi della campagna vaccinale, man mano che gli enti ci daranno le informazioni necessarie. Siamo a disposizione anche per accompagnare gli anziani che ne avessero bisogno, con i volontari e i mezzi del trasporto protetto dell’Associazione”. E’ quanto comunica Anna Giacobbe, la presidente di Auser Savona, dopo l’avvio della campagna di vaccinazione per gli ultraottantenni. “E’ molto importante che soprattutto gli anziani accolgano questa opportunità, per proteggere sé stessi e gli altri. Solo così si potrà riprendere una vita normale, tornare ad incontrarsi, uscire dall’isolamento”.
“Quello del trasporto protetto – conclude – è un servizio che abbiamo continuato a svolgere in tutti questi mesi per diverse destinazioni, insieme alla consegna della spesa e dei farmaci, assicurando tutte le precauzioni per il contrasto alla diffusione del contagio, con sanificazioni, dispositivi di protezione individuale”.
Fonte: Ivg.it

Noto (SR), vaccinazioni over 80: volontari Auser in campo per aiutare gli anziani 
Un centro vaccinazioni antiCovid-19 verrà realizzato a Noto (SR) all’ospedale Trigona o comunque in uno spazio facile da raggiungere per tutti. E grazie alla collaborazione con Auser sarà possibile usufruire di un doppio servizio: l’assistenza nella fase di prenotazione e l’accompagnamento al centro vaccinazioni nel giorno dell’appuntamento. “Attiveremo grazie alla convenzione con Auser un servizio per aiutare i nostri anziani a prenotare il vaccino e, successivamente, anche per accompagnarli ad effettuarlo” Lo ha detto ieri il sindaco di Noto Corrado Bonfanti attraverso un video Facebook rivolto ai suoi concittadini, aggiungendo di essere già al lavoro per trovare uno spazio adatto ad ospitare il centro vaccinazioni e ringraziando l’Auser e il suo presidente Santo Boscarino per la collaborazione nella predisposizione dei servizi di prenotazione e accompagnamento rivolti ad anziani e fasce deboli.

Auser Senigallia (AN) aderisce a “Riesco Marche”: aiuti e servizi per la comunità
Anche l’Auser di Senigallia ha aderito al progetto “RIESCO MARCHE” Reti inclusive e solidali per la comunità – Terzo Settore in rete per l’emergenza Covid.
14 Associazioni di Volontariato e Promozione Sociale insieme per costruire una rete di servizi e azioni concrete capaci di ridurre gli effetti di marginalizzazione e povertà emersi a seguito della pandemia.
L’Auser Senigallia già dalla scorsa estate, oltre a riprendere il servizio di trasporto sociale in collaborazione con i servizi sociali del Comune, sta effettuando trasporto protetto per visite mediche o ambulatoriali, consegna della spesa e medicinali, piccole commissioni e tanti altri servizi di supporto, totalmente gratuiti, messi in atto da propri volontari, con tutte le precauzioni e misure anti-covid previste dalle vigenti normative, a favore delle persone fragili e in difficoltà.
Da alcuni mesi, inoltre, è stato attivato il progetto “ANCHE NOI IN RETE” un percorso formativo rivolto ad alcuni volontari di tutta la regione, per favorire l’alfabetizzazione informatica delle persone a rischio esclusione sociale, attraverso gli strumenti della comunicazione digitale.
I volontari formati stanno già fornendo un valido aiuto per le persone anziane e sole, mirato a combattere l’isolamento da virus, sia attraverso la telefonia sociale (Filo d’Argento numero verde 800.99.59.88), sia attraverso video riunioni online per migliorare le proprie conoscenze su: uso dello smartphone, del tablet e del pc, videochiamate, telemedicina e tanto altro. Un modo anche per rivedersi e risocializzare, con la speranza di tornare presto alla vita di prima.

Valle del Bisenzio (PO), nasce Auser T’accompagnoIO
Il  4 Febbraio 2021 si è costituita una nuova associazione affiliata ad Auser, in Val Bisenzio con la denominazione “Auser T’accompagnoIO ODV. Valle del Bisenzio”. Il servizio di accompagnamento sociale era partito dall’ottobre 2019 su iniziativa della Sartoria di Vaiano con una Panda. Successivamente dal febbraio 2020 insieme ad Auser Valbisenzio con tre macchine è stato esteso a tutta la vallata comprendente i Comuni di Vaiano, Vernio e Cantagallo. In seguito, su proposta di alcuni soci, attuali fondatori, sia la Sartoria che la Valbisenzio hanno deciso di dare vita ad una nuova associazione che gestisse il servizio con le tre macchine cedute in comodato gratuito. L’Associazione nasce per portare un sollievo alla cittadinanza di tutta la Vallata che ha difficoltà a raggiungere i servizi sanitari, fare la spesa, andare in farmacia, ed in particolare rispondere alle convenzioni stipulate con i tre Comuni. Il numero di telefono per info e prenotazioni è: Cell. 3703565393

Calolziocorte (LC), arriva la telefonia sociale di Auser
Il servizio di telefonia sociale arriva a Calolziocorte (LC). Questo grazie alla prima convenzione formale firmata tra Comune e Auser Leucum. Dunque anche nella città della Valle San Martino, il terzo più importante centro urbano della provincia di Lecco, i volontari di Auser contatteranno le persone più fragili, in particolare gli over 75, tramite telefonate tradizionali e videochiamate che saranno effettuate con cadenza periodica e continuativa durante tutto l’anno.
Questo permetterà di far compagnia agli anziani, ascoltare i loro bisogni e offrire una risposta alle necessità che emergeranno. Un’attività particolarmente preziosa in tempo di pandemia, con l’inevitabile acuirsi di solitudine e isolamento.  Prevista una stretta collaborazione tra Auser e il servizio anziani del Comune. Gli utenti saranno individuati sulla base delle segnalazioni del Comune, ma anche gli stessi cittadini potranno chiedere di essere contattati da Auser.
«Come associazione siamo particolarmente contenti di aver sottoscritto questa convenzione – il commento di Claudio Dossi, presidente di Auser provinciale – ci auguriamo che questo sia solo il primo passo verso ulteriori attività che Auser può svolgere in questo territorio a favore degli anziani e dei disabili. Ringrazio il sindaco Marco Ghezzi e l’assessore Tina Balossi per l’intesa raggiunta. Il nostro obiettivo è aprire una nostra sede Auser in questo comune e abbiamo già formalizzato una richiesta al primo cittadino in tal senso».
Fonte: leccotoday.it

Cambio della guardia dopo otto anni al vertice dell’Auser provinciale di Biella: Milani al posto di Furia
Antonio Milani eletto nuovo Presidente dell’Auser provinciale di Biella. 64 anni già vice nonché Presidente di Auser Insieme, succede a Gino Furia che ha completato gli otto anni di mandato. “Al nuovo Presidente – si legge in una nota dell’Auser di Biella – un grande in bocca al lupo per il futuro impegnativo che dovremo affrontare, e a Gino un enorme ringraziamento per il lavoro svolto in questi anni e per aver lasciato l’Auser di Biella in salute nonostante il particolare momento difficile”.

Castel Bolognese (RA), parte il corso di informatica destinato ai migranti
Da lunedì 22 febbraio, presso il Centro Sociale Auser di Castel Bolognese (RA) partirà un corso gratuito di informatica per adulti rivolto alle persone immigrate extra UE.
Il corso è rivolto alle persone immigrate extra UE per acquisire competenze di base di tipo informatico, creare e usare un account di posta elettronica, scrivere un documento word (es. curriculum), conoscere ed utilizzare le piattaforme online sempre più importanti (da quelle scolastiche a quelle della pubblica amministrazione).
Il corso si svolgerà in 8 incontri da 1,5 ore ciascuno presso il Centro Sociale Auser di Castel Bolognese in viale Umberto I° n. 48, con un numero dei partecipanti limitato come da normativa Covid19 (max 10 persone).
Per informazioni telefonare al 340 7831978 (Nias Zavatta).
Fonte: castelbolognesenews.eu

Belluno, l’Università popolare non si ferma grazie alla didattica a distanza
Il metodo della didattica a distanza è stata adottata anche dall’Auser, per le tradizionali lezioni dell’Università degli adulti-anziani di Belluno. «Una iniziativa», dicono i dirigenti di Auser, «per non interrompere tutte quelle attività portate avanti negli anni di frequentazione dell’Università popolare». Docenti e operatori hanno realizzato finora una quindicina di comunicazioni sull’arte, la letteratura, la storia, le tradizioni e la vegetazione, arricchite da immagini esplicative dei testi. Per informazione rivolgersi alla segreteria Auser di Belluno, in piazza Mazzini 11, nell’orario 10-12 o 0437 944619 o inviando una e-mail a auserbl@gmail.com.
Fonte: Corriere delle Alpi

San Casciano (FI), la pandemia non ferma il pedibus dell’Auser
Il Covid non ferma il serpentone dell’amicizia, alias pedibus. L’esperienza di successo che da anni porta Comune di San Casciano (FI) e Auser ad affiancare i piccoli studenti del territorio nel loro viaggio slow da scuola a casa non si è mai interrotta, neanche in tempo di pandemia. Le bambine e i bambini della scuola primaria Machiavelli di San Casciano tornano a casa comodamente a piedi, lungo un breve tragitto, guidato dai nonni dell’Auser di San Casciano, associazione presieduta da Giampaolo Ciuffi. Due le linee attive per la stagione scolastica 2020-2021, partita lo scorso settembre, che conduce complessivamente 44 bambini, molti dei quali verso il centro storico di San Casciano, una parte in direzione del quartiere del Gentilino.
“Si conferma un’esperienza molto apprezzata dai bambini – dichiara il sindaco Roberto Ciappi – l’avventura del pedibus è considerata un’opportunità di condivisione al di fuori del contesto scolastico, un valore educativo che aumenta il suo peso specifico nel difficile momento che stiamo vivendo in cui le possibilità di stare all’aria aperta con i compagni si sono ridotte considerevolmente per via delle misure di prevenzione e contenimento del contagio”. Il pedibus piace anche perché garantisce un percorso sicuro e rispettoso dell’ambiente, oltre a stimolare relazioni sociali e intessere nuove amicizie.
“Si invita a fare moto e si evita l’utilizzo di auto e di veicoli per il ritiro dei bambini a scuola – fa notare l’assessore alle Politiche educative Elisabetta Masti – il servizio costituisce un vantaggio sia per gli studenti che per i genitori, i bambini vengono accompagnati da personale volontario dell’Auser e imparano a comportarsi correttamente sulla strada essendo coinvolti direttamente in un percorso di mobilità lenta e attiva”.
Fonte: Comune di San Casciano

Forlì, ”Storie da ricordare, storie da regalare”. 250 volumi consegnati in 5 scuole
La letteratura è riuscita a spiegare, raccontare ciò che altrimenti non avrebbe parola,  a dare voce con tenerezza alle storie di persone che hanno attraversato l’orrore. Auser Forlì ODV in collaborazione con Coop Alleanza 3.0 ed ANPI Forlì Cesena, in occasione della giornata della memoria ha contribuito a  raccogliere libri donati da soci e clienti.
I 250 volumi cosi raccolti sono stati consegnati in 5 scuole medie del Comprensorio di Forlì, per realizzare “Le piccole biblioteche delle memorie” alla presenza di insegnanti, dirigenti scolastici e amministratori pubblici. Solo in una Scuola, nel rispetto delle norma anti Covid-19, è stato possibile incontrare una classe che ha partecipato con particolare interesse.
Si è svolto così, in un clima commovente, uno scambio emozionante tra le generazioni.

Patto per il lavoro e per il clima, incontro online promosso da Auser Emilia Romagna
“Patto per il lavoro e per il clima” ‘ il titolo dell’incontro organizzato da Auser Emilia Romagna e dal Gruppo di Consapevolezza Civica che si terrà online mercoledì 17 febbraio dalle  17,30 alle 19,30 sulla piattaforma Zoom.
Partecipano: Stefano Bonaccini presidente Regione Emilia Romagna, Luigi Giove segretario generale Cgil Emilia Romagna, Fausto Viviani portavoce del Forum Terzo Settore Emilia Romagna. Coordinano l’incontro Magda Babini e Gianluigi Bovini.
L’incontro si terrà sulla piattaforma Zoom messa a disposizione da ASPPInext a questo link

Scandicci (FI), al via i corsi dell’Università popolare. Saranno tutti online
Partono i corsi della Libera università di Scandicci (FI); l’attività sarà interamente online. I corsi sono organizzati dal Comune di Scandicci con la collaborazione di Auser, mentre promotori sono il centro provinciale per l’istruzione degli adulti, il Russell-Newton, il Sassetti Peruzzi e l’Associazione Arco. «In questo periodo siamo stati così isolati, privati degli affetti più cari – ha detto l’assessore alla Formazione Diye Ndiaye – la pandemia ci ha dato l’opportunità di concentrarsi sugli aspetti essenziali della nostra vita. Al tempo stesso abbiamo potuto accorgersi di quanto sia importante la socializzazione e la partecipazione alla vita culturale della propria città. Per questo la Libera Università ha deciso di riprendere le proprie attività convinti che dobbiamo dare un messaggio di speranza nella costruzione del dopo pandemia». Questi i corsi: «Raffaello il divin pittore»; «Il cibo in Dante. Dante come cibo»; «Covid 2019: quali risorse per affrontare il cambiamento?»; «Dell’amore e di altri sentimenti»; «Psicologia, cinema e genere»; «Storia della popular music». I corsi dell’età libera sono un compendio importante per passare il tempo in questo difficile momento di pandemia, per molti anziani seguire delle lezioni, passare il tempo è davvero molto importante. Dopo la sospensione attivata col lockdown dello scorso anno, per il 2021, le lezioni sono state attivate online. Per iscriversi è necessario compilare l’apposita scheda online entro domenica 28 febbraio 2028.
Per maggiori informazioni Auser: 055.755188 email: univers@auserscandicci.org
Fonte: La Nazione

Capua (CE), un libro dell’Auser dedicato a Giulio Regeni
“Giulio fa cose”. Questo il titolo del libro che Paola Deffendi e Claudio Regeni con l’avv. Alessandra Ballerini hanno dedicato a Giulio Regeni.
E’ un triste excursus sulla sorte del giovane ricercatore friulano torturato ed ucciso in Egitto. Auser Capua  VitaAttkva ha inteso partecipare al triste anniversario sostenendo la causa. “Abbiamo issato due banner gialli in onore del giovane nella Piazza principale di Capua ed abbiamo organizzato una piccola raccolta (offerta libera) a sostegno” raccontano i responsabili. “Esprimiamo inoltre solidarietà a Patrick Zaki  egiziano che studia a Bologna. Attualmente ancora detenuto”.

Porto Tolle (RO), il trasporto solidale che aiuta gli anziani delle frazioni
E’ attivo il servizio navetta per le persone che vivono sole a Ca’ Venier per raggiungere la medicina di gruppo di Cà Tiepolo. Un servizio reso possibile dai volontari di Auser e Anteas. Il vicesindaco Silvana Mantovani spiega: «Tutti i cittadini rimasti senza medico di base possono fare richiesta di essere assegnati ai medici della medicina di gruppo e al dottor Ricucci. L’ambulatorio di Ca’ Venier necessita di interventi di sistemazione, dunque non potendolo temporaneamente riaprire come abbiamo fatto per le altre frazioni, abbiamo chiesto la disponibilità ad Auser e Anteas di fornire un servizio di trasporto dalla piazza della frazione di Ca’ Venier al centro San Nicolò». I volontari presteranno servizio ogni venerdì, partenza alle 15,30 e ritorno alle 17,30. Per prenotare il servizio basta telefonare all’ufficio socio sanitario entro il giovedì di ogni settimana, dal lunedì al venerdì, dalle 8,30 alle 13, ai numeri 0426 394 444 e 0426 394 402».
Fonte: Qn Il Resto del Carlino

Cologno Monzese (MI), il progetto “Solidarietà in movimento” raddoppia
Il progetto “Solidarietà in movimento”, realizzato da Astra tramite l’Auser di Cologno Monzese (MI) con il patrocinio del Comune, riaccende i motori e raddoppia le proprie forze in campo. Due i mezzi messi a disposizione, oltre al lancio di una raccolta fondi sul territorio per essere ancora più efficaci e aumentare gli strumenti. Il programma è iniziato quattro anni fa e ha aiutato circa 200 persone con oltre 2mila servizi l’anno. Gli automezzi saranno utilizzati per gli accompagnamenti “solidali” a visite, controlli medici e terapie in ospedali e ambulatori.
Fonte: Il Giorno

Marina di Ravenna, gli orti solidali dell’Auser aiutano le famiglie seguite dalla Caritas
Molto attiva a Marina di Ravenna è l’Auser; grazie a uno dei suoi progetti, ‘Gli orti solidali’, una parte dei prodotti raccolti dagli ortisti viene devoluta alla Caritas Diocesana di Marina di Ravenna, che la distribuisce alle persone più bisognose. Inoltre, i volontari dell’Auser sono molto attivi nell’assistenza alle persone anziane, che spesso accompagnano a fare visite o controlli, oppure si mettono a disposizione della scuola.
Fonte: QN

Bovalino (RC), i volontari Auser in aiuto di giovani migranti  
Bovalino si è dimostrata ancora una volta solidale e ospitale, in occasione del recente sbarco dei 32 migranti, lo scorso lunedì in località San Nicola. Una grande mobilitazione da parte del Comune ma soprattutto delle associazioni, che hanno procurato tutto il necessario affinché tutti avessero un pasto caldo e potessero pernottare al sicuro in attesa di essere trasferiti in un centro di accoglienza. Un esempio tangibile è quello dell’ Auser che con i suoi volontari si è data un gran da fare. L’ Auser- informa l’ associazione- è diventata base di accoglienza e pernottamento, instaurando rapporti di amicizia e di sostegno psicologico sicuri che un sorriso e una parola gentile siano di supporto alle loro molteplici insicurezze. L’ Auser ha fatto davvero di tutto per far sentire a casa i due ragazzi: «Non è stato il problema di farli mangiare, ma più che altro farli interagire- spiega Antonio Pecorella dell’ Auser- sono due bambini e come tali avevano bisogno di sentirsi al sicuroe a casa loro. Li stiamo facendo distrarre con giochi anche perché dopo giorni di mare hanno anche problemi a deambulare. Ora sono coccolati da tutti». Superate anche le difficoltà di linguaggio: «Ci capiamo a gesti- spiega Pecorella- ci fanno sapere se hanno fame sete sonno, li seguiamo facendo dei turni ora stanno bene». «Ho potuto verificare di persona la straordinaria accoglienza riservataa questi ragazzi.
Fonte: Gazzetta del Sud

Oppido Mamertina (RC), contest fotografico per San Valentino
L’ Auser pensa agli innamorati e avvia l’ iniziativa” Oltre le distanze… Oppido in love”. Con il patrocinio del Comune, in occasione della giornata di San Valentino il circolo ha messo in campo l’ iniziativa “Oppido in love”, dedicata alle coppie, ai fidanzati e agli innamorati di qualunque genere ed età, con l’ obiettivo di superare virtualmente le distanze imposte dalle restrizioni anti Covid. Nelle piazze UmbertoIe Concesso Barca, domenica 14 febbraio i soci Auser hanno allestito  due panchine, che ogni coppia ha potuto personalizzare a piacimento. Gli innamorati che hanno preso  parte all’ iniziativa, dopo aver scattato le foto potranno farle sviluppare in un qualsiasi studio fotografico di Oppido, al ritiro ci penseranno i soci Auser. Verranno premiate la foto più romantica, la più simpatica e la più originale.
Fonte: La Gazzetta del Sud

Guastalla (RE), rinnovata la convenzione con Auser
L’amministrazione comunale ha rinnovato la convenzione con Auser. Da diversi anni, infatti, il Comune e Auser collaborano insieme in una serie di progetti a favore della comunità.Tra questi il trasporto sociale, la vigilanza davanti alle scuole, la piccola manutenzione del verde pubblico, il segretariato sociale per le persone non autosufficienti.
Fonte: Gazzetta di Reggio

Gioia Tauro (RC), un aiuto concreto alle famiglie in difficoltà
Sono 72, ad oggi, le famiglie del territorio di Taurianova aiutate dal circolo Auser presente nel comune della Piana di Gioia Tauro, con la distribuzione di generi alimentari di prima necessità e di vestiario. Un numero in costante crescita, anche a causa del difficile momento storico che stiamo attraversando.  Il servizio – portato avanti con gratuità e impegno dai volontari – è sostenuto dalla Rete Banco Alimentare.
“Destinare le nostre piccole risorse, il nostro tempo e la nostra opera, a questo importante servizio, rappresenta il fulcro della nostra scelta di mettere in pratica la solidarietà e di farne il nostro orizzonte di senso” sostengono i  responsabili dell’Auser.

Prosegue con successo la programmazione online di Auser Cultura Basilicata
Il Progetto Auser Cultura  della Basilicata che vede come partner nove Circoli Auser   propone in due sale di riunioni virtuali diversi Corsi e Laboratori con un programma molto ricco. Alcuni esempi: attività motoria, filosofia, beni culturali, fotografia, psicologia, nutrizione, dialetti, letteratura, laboratori di pittura, di gioielli e di ceramica, cart(on)line.
Il percorso proposto dal docente di Letteratura in questa fase ha previsto un incontro settimanale con i poeti lucani. Dopo Rocco Scotellaro (il poeta della libertà contadina), Leonardo Sinisgalli (il poeta delle due muse), Albino Pierro (il poeta dialettale più volte vicino al Nobel), Isabella Morra (poetessa del XVI secolo trucidata dai fratelli), è il momento di Vito Riviello, uno dei più originali poeti italiani del dopoguerra.
Appuntamento sulla piattaforma della FAD (formazione a distanza) di Auser Cultura.
Per l’accesso telefonare al numero 350 1872516.

Benevento, all’ Auser Filo d’Argento riprendono gli incontri in presenza
Dopo un anno in cui i contatti tra i soci di Auser Filo d’argento Benevento si sono tenuti in varie modalità da remoto, il desiderio di riannodare il filo di un discorso sospeso ma mai interrotto, troverà la propria realizzazione nell’incontro di Giovedì  18 febbraio 2021.  Dalle ore 17,00 alle 18,30  si terrà un incontro in presenza, con un massimo di 15 persone   presso la sala del Cesvolab di Viale Mellusi 68 del che, ancora una volta, riapre le sue porte, nello scrupoloso rispetto del protocollo anti Covid. Il compito di riannodare quel filo  è affidato al Prof. Carmine D’Agostino, scrittore amante della sua città, con la narrazione di storie tratte dal suo libro “I mille colori del mio Triggio” e non solo”.
Fonte: Il Vaglio


nessun commento a "News nazionali - 17 febbraio 2021"

    vuoi scrivere un commento?