Centro Sociale “La Pioppa” – Savarna

Il Centro Sociale “La Pioppa” di Savarna è stato fondato nel 1996, ma l’edificio dove ha sede è molto più antico.

Alla fine della Seconda Guerra Mondiale tutti dovevano lavorare, donne comprese, ecco perché i braccianti e i muratori realizzarono il primo asilo per i “figli del popolo” presso un palazzo signorile vicino al centro abitato. L’asilo rimase in questa sede per un paio d’anni.

Nel 1948 venne fondato l’asilo parrocchiale, ma chi era politicamente attivo non voleva mandare lì i bambini. I “figli del popolo” sono passati dunque da diverse case private fino al momento in cui, con i materiali recuperati dagli edifici bombardati, non fu costruito questo edificio, dove l’asilo trovò definitivamente sede e fu gestito autonomamente dai cittadini di Savarna.

Negli anni Settanta il Comune costruì un nuovo asilo e l’edificio rimase a disposizione del doposcuola e della mensa scolastica, fino al momento in cui non si pensò di farne un ritrovo per gli anziani del paese.

Lo stabile apparteneva alla Cooperativa Braccianti di Mezzano, il terreno era di 5 savarnesi che se lo erano intestato nel 1950. Per fare in modo che rimanesse a disposizione degli abitanti del paese, si decise di costituire una Fondazione a cui è stata ceduta la proprietà. Dal 1996 l’edificio è gestito da Auser che si occupa di tutta la gestione economica e della manutenzione.

All’interno dei locali de “La Pioppa” i soci, che sono arrivati a sfiorare le 500 unità, anche se ultimamente sono in calo, si ritrovano per giocare a carte, per la tombola e per vari eventi culinari, organizzati anche grazie all’attrezzatissima cucina.

Attiva, in molte delle serate intrattenitive sia a Savarna che fuori, anche la Compagnia Teatrale “Qui dla Piòpa”, formata dai volontari del Centro Sociale.

I volontari del Centro Sociale hanno scelto di essere attivi anche nella solidarietà con due adozioni a distanza portate avanti da diversi anni.

Nell’autunno del 2017 la Fondazione “La Pioppa” e i volontari auser che per essa gestiscono i locali del centro, hanno lanciato una sottoscrizione pubblica per dotare il paese di un nuovo e più adeguato ambulatorio per i 4 medici presenti e contemporaneamente mantenere attivo il punto prelievi, all’interno del centro stesso.

      SERVIZI ALLA COMUNITÀ

Cura del bene comune

  • gestione e manutenzione dell Casa dell’Acqua in Piazza italia a Savarna

Scambio intergenerazionale

  • sostegno al CRE estivo di Conventello: preparazione della merenda e pulizia dei locali

Formazione e salute

  • organizzazione di corsi e laboratori (come i corsi di computer per principianti e il laboratorio di stampe su tela)

Iniziative ludiche e culturali

  • occasioni conviviali per i soci
  • Pullman del benessere per le cure termali a Riolo Terme in agosto

TUTTI I NUMERI NELL’ULTIMA RENDICONTAZIONE SOCIALE

IN EVIDENZA

GRAZIE AD AUSER

A SAVARNA UNA NUOVA SEDE DELLA

CASA DELLA SALUTE DI MEZZANO E SANT’ALBERTO

È stata inaugurata lo scorso sabato 18 novembre, a Savarna, la nuova sede della Casa della Salute di Mezzano e Sant’Alberto, con gli ambulatori per i prelievi del sangue e per i medici di base, realizzata nei locali che ospitano il centro culturale ricreativo Auser “La Pioppa”, in via dei Martiri 18.

I nuovi ambulatori per i medici di base di Savarna e per il servizio prelievi, che rischiava di scomparire dal territorio, sono stati allestiti in meno di cinque mesi. I lavori, compresi gli interventi di manutenzione straordinaria di risanamento e adeguamento dell’immobile, messo a disposizione dalla Fondazione “La Pioppa”, hanno comportato una spesa complessiva di circa 82mila euro.

Le risorse necessarie sono state messe a disposizione per 35mila euro dal centro culturale ricreativo Auser “La Pioppa”, grazie agli accantonamenti accumulati in 21 anni di attività, mentre i restanti 47mila euro sono stati raccolti fra cittadini, enti sociali ed economici della zona. I benefattori sono stati in tutto 401.

Che il paese si dotasse di nuovi ambulatori era un’esigenza sentita da tempo, ma l’entusiasmo, la convinzione e la partecipazione hanno superato ogni aspettativa, dimostrando quanto siano profondi e radicati in questo territorio i valori della solidarietà e del senso civico e quanto sia sentito, in tutta la comunità, il senso di aggregazione.

Il servizio ambulatoriale dei medici di base è partito lo scorso 9 ottobre, bisognerà invece aspettare il 2018 per l’ambulatorio prelievi. La D.ssa Roberta Mazzoni, Direttrice del distretto sanitario di Ravenna, si è impegnata a garantire che l’attività dell’ambulatorio riprenderà non più tardi di lunedì 8 gennaio e ha ribadito l’importanza di questo presidio territoriale, grazie al quale sarà possibile, nel giro di pochi mesi, attivare anche percorsi di presa in carico della patologia cronica.

Franca Baldrati, Presidente de “La Pioppa” ha ringraziato non solo i sottoscrittori, ma anche tutte le persone che, in vari modi, hanno entusiasticamente sostenuto e accompagnato questo percorso e ha espresso l’orgoglio di tutti i volontari Auser per aver portato a termine un’iniziativa di solidarietà collettiva che dà valore e prestigio all’intera comunità, dimostrando che di fronte ad un progetto credibile la gente risponde e partecipa.

Il Sindaco Michele De Pascale: «Oggi è una giornata molto importante, inauguriamo la nuova sede della Casa della Salute con i medici di medicina generale, il punto prelievi e tanti servizi sanitari per i cittadini vicini a loro; questo è stato possibile grazie ad una grande collaborazione tra realtà locali, azienda sanitaria e Comune di Ravenna, per portare servizi in prossimità e permettere a tutto il nostro territorio di avere quell’attenzione che merita».

La direttrice del distretto sanitario di Ravenna, D.ssa Roberta Mazzoni: «questo progetto si è concretizzato grazie al lavoro straordinario che abbiamo fatto nello spirito del welfare di comunità e questo è veramente un progetto di comunità, voluto fortemente e realizzato in una struttura che ha radici storiche in questa comunità. Grazie di cuore a tutti».

Il Dott. Luca Bagioni, in rappresentanza dei medici di base: «siamo finalmente in un ambiente confortevole, specialmente per i pazienti che possono avere una sala d’attesa coperta e climatizzata nella maniera giusta sia d’estate che d’inverno; noi stiamo molto bene nei nostri nuovi ambulatori, sono realizzati con degli ottimi materiali e quindi siamo contenti tutti».

La Presidente di Auser Ravenna Mirella Rossi: «Finalmente abbiamo raggiunto un ottimo risultato, un bellissimo traguardo, un fiore all’occhiello per tutta l’Auser. In un mondo in cui tutti si rinchiudono nel proprio piccolo, nel proprio giardino, nel proprio cortile, questa operazione ci ha dato davvero l’idea che anche in un paese piccolo come questo la solidarietà esiste, esistono delle azioni e delle buone pratiche».

La sottoscrizione continua per far sì che il centro culturale ricreativo Auser “La Pioppa” possa far fronte, come si è impegnato a fare, ai costi di gestione delle nuove strutture che ancora non sono stati adeguatamente valutati.

GUARDA LE FOTO


Contatti

Auser Ravenna - Sede Centrale

Via Oriani, 44 - 48121 Ravenna

Tel. 0544 25 1970

segreteria@auserravenna.it